Nei caldi vermigli d’autunno
giungesti in nuance di vita;
il tuo bagliore mi incarnò
e divenni mercante e cacciatore
di ciò che inonda il discernere.
Sei flora musicale di note
che s’adagiano sull’ameno rigo,
da cui si librano
in farfalle in libertà…
                           

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Vincenzo Patierno  

Questo autore ha pubblicato 15 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Ibla
# Ibla 18-06-2019 14:23
Bella!
Un saluto da Ibla.
silvana1
# silvana1 18-06-2019 18:47
Poesia pura. Un poetare che mi piace molto
Passione infinita
# Passione infinita 18-06-2019 18:59
Molto bella e profuma di purezza.
Ciao
Henry Lee
# Henry Lee 19-06-2019 08:15
Che bel canto d'amore, in versi d'epoche passate che tornano ed emozionano, complimenti. HL.
Vincenzo Patierno
# Vincenzo Patierno 20-06-2019 11:09
Grazie dei bei commenti
Alessio
# Alessio 22-06-2019 01:45
Potrebbe benissimo essere un quadro, mi dà l'idea di un'esplosione di colori

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.