Ti scrivo usando lettere di latta grigia

o in una colla che odora di au revoir,
e potrai sempre farmi dire
non capisco - sei
di un'epoca lontana?
Io direi

direi un'acqua restata in macchina
sotto il sole - versi zuppi.

Passando ho svuotato
la bottiglietta di plastica

ma il giardiniere era troppo serio,
non si è accorto
della rivoluzione.



KANDYNSKY2

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Automa*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 24-02-2012

Questo autore ha pubblicato 1183 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Henry Lee
+2 # Henry Lee 19-06-2019 08:19
Maestro è sempre un piacere, io l'ho vista la rivoluzione e me ne compiaccio. Un abbraccio. HL.
Ibla
+2 # Ibla 19-06-2019 22:35
E' dall'acqua che ha origine la vita; hai fatto bene a liberarla, anche se il giardiniere non si accorge e non coltiva, di sicuro germoglierà qualcosa.
Un saluto da Ibla. *****

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.