Vecchio leone, scalfito negli artigli, senza barba

la criniera cenere.

 

Bologna,  sala d’attesa

l’agitazione del destino imminente.

 

Corto 1974

riccio di castagna o brace, 2019

 

Ancora un esperimento, Nicolò

sulle esplosioni e sul tritolo.

 

Il genio dei cuochi

ritorno delle schegge.

 

Una ad una dalle ferite, dagli uccisi, dalle piazze

impasto di chiodi e olio d’oliva.

 

Il Cristo senza luce, dunque

sigillato dai binari.

 

Via di fuga: scalini non attivi.

Cucina d’Italia il cuore nell’Appennino.

 

L’esercito cosacco sepolto per intero

cortei d’argilla  a grandezza d’uomo.

 

Nitriti e comandi nella notte, marmo nelle fessure

mandate della luna -Étant donnés-.

 

Nessun allarme

odore di minestra.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: fintipa2  

Questo autore ha pubblicato 106 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Hera
# Hera 20-06-2019 22:47
Grande come sempre. Altro che morte dell 'arte;con questa tua, così apparentemente casuale e surreale nell accostamento dei versi, ll arte è invece trionfata. Certamente una poesia degna di commenti più appropriati colti c è colti per il senso avanguardistico e i granidignificat i insiti in essa. Comunque davvero molto molto piaciuta. Ciao
Vincenzo Patierno
# Vincenzo Patierno 21-06-2019 15:51
un meraviglioso mosaico
Antilirico
# Antilirico 21-06-2019 18:47
il manifesto di una generazione in un affresco poetico di rara bellezza ed intensità...
fintipa2
+1 # fintipa2 22-06-2019 10:10
sperimentazione di una poesia senza verbi nè Tempo. Nessun Io al centro della narrazione.
Grazie, ciao
Ibla
# Ibla 22-06-2019 15:46
L'arte segue l'uomo e la sua storia, prima manifesto e poi solo arte.
Bravo! *****
Un saluto da Ibla.
Davide Bergamin
# Davide Bergamin 23-06-2019 00:46
Ho letto con la pelle d oca.... *****
fintipa2
# fintipa2 26-06-2019 00:21
Ibla, Davide
grazie
cordaccia*
# cordaccia* 26-06-2019 08:11
Ritornano gli anni di piombo ma ,a differenza di prima, continuiamo imperterriti a cucinare e a cucinarci. Ottima poesia con simboli e corrispondenze.
Complimenti,ciao:)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.