Con il capo chino,

Fra i rovi ad avvolgermi

Un battito d’ali

Scopre il fango

In cui sono immerso 

Sulle sponde , all’imbrunire...

Sono l’acqua che scorre

Fresca sulle pianure 

Dove il pioppo e gli uccelli

Incontrano la vita

Sono l’aria che smuove le canne

e bagna l’erba tenera

con le sue lacrime di rugiada 

Sono il pesce che nuota

Libero controcorrente 

Alla foce dell’anima

Sono mio padre

E mio nonno prima di lui,

Il fiume.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Entropḗ  

Questo autore ha pubblicato 14 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Marinella Brandinali
+1 # Marinella Brandinali 22-06-2019 18:52
Acqua fresca che lambisce canta al cuore senza mai stancarsi e dell'eco della tua voce la valle ne è già inondata..... scusami ma mi ha ispirato questo la tua poesia molto sentita e vicina alle mie corde un saluto

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.