Giovani artigli graffiano cuore
sangue nero a zampillio 
scemante nella cruda sera.
In alto c'era l'ombra
a fingersi luna.
Lo vedi quel punto
tra cielo e non cielo?

Svegliati! Ora che puoi.

Se ti lasci inghiottire
spariranno le montagne.
Ritroverai l'istante del tuo avvio,
senza memoria ROM
e la Luna, lo sai...
Ad ogni ciclo torna nuova.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ibla  

Questo autore ha pubblicato 132 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Henry Lee
# Henry Lee 27-06-2019 08:11
Che bella poesia a tinte dark, mi piace come l'hai espressa, soprattutto i versi "lo vedi quel punto tra cielo e non cielo?", molto di impatto e molto suggestivo. Un abbraccio, bravissima! HL.
Passione infinita
# Passione infinita 27-06-2019 14:23
L' ombra che si finge luna
e gli artigli che graffiano,
Bella e dark :-)
Piaciuta tanto
Un saluto
Hera
# Hera 27-06-2019 14:36
fantastica Ibla, come sempre ci offri delizie da leggere con la tua grande inventiva, la padronanza della poesia, la tua intelligenza.
Grazie davvero.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.