Colui che cerca con curiosità scopre che questo di per sé è una meraviglia.
                                                                                       (Maurits Cornelis Escher)



Il bisturi che danza sulle tegole
fa la punta alle stelle,
un ritorno di musica
sui meridiani.
Passati ritorni, li vedi
minuti, grandiosi da un pozzo
un ossario di pesci che nascono volando
le mille piume
dall’inguine del nervo, la spirale
abbozzolata in una mano. Immensa.
Perfino i corvi dalle spighe
perfino Vincent
che si dà al vento e prega eternità.
Eternità precise cerimonie
di felci e scaglie, delle ali
del battito cardiaco della rosa
che aspetta sulla pietra
di profumare
nell’arco del miraggio.



1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 669 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Vincenzo Patierno
+1 # Vincenzo Patierno 01-07-2019 10:02
sempre una composizione di bellissime immagini i tuoi scritti

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.