img 20170706 014936 1 01

Canta placida luna
soave e la musica del tempo
tra fiorite stelle,
vaga lontano mio solenne sentire
drappeggiando nel cielo
l'enigma in fragorose fiammelle,
valicano sopra solitari monti e pendici,
e sotto lo splendore
dei sapienti salici,
giace muto l'acre odore 
verso dormiente attico 
tra buie stanze,
e di ronde festose rituali
anche mio animo prende le distanze,
risveglio ogni prospettiva
col fiato sospeso,
lasciando mio sogno 
ad un filo di speranza
verso l'infinito appeso.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: valeria viva*   Sostenitore del Club Poetico dal 16-06-2015

Questo autore ha pubblicato 43 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

valeria viva*
# valeria viva* 30-06-2019 16:41
...Ho cercato di fermare una semplice notte in una miriade in competizione, inseguendo sotto le stelle quei lieti momenti sussurrati, anche se nel tempo
rispecchiano cospicui enigmi figurati.
Vincenzo Patierno
# Vincenzo Patierno 01-07-2019 09:59
la notte dove in cui tutto si trasla e sembra irreale
valeria viva*
# valeria viva* 01-07-2019 10:24
... Un grazie sentito egregio poeta, si certamente è proprio nella notte che ci indica a percorrere divina meta.
valeria viva*
# valeria viva* 01-07-2019 10:26
...Vincenzo Patiernò poeta.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.