Non c'è foglia che non abbia il tuo nome
e non c'è albero ov'esso non sia scritto

Vaghi ancor nella mia selva
come glicini in mese di timorosi soli

Vorrei il tuo lazzo catturar con mano
ferma
che mai da te mi indusse
e chiudermi ancor nido di sollazzi 
cullandomi dell'afono mio sbiancare

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Aita Carla  

Questo autore ha pubblicato 220 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Henry Lee
+1 # Henry Lee 01-07-2019 08:31
Un amore che mi emoziona molto, descritto intensamente nella natura che ti circonda, o forse sei tu stessa la natura che ci circonda... Brava ed esemplare come sempre Carla. Ti abbraccio. HL.
Vincenzo Patierno
+1 # Vincenzo Patierno 01-07-2019 09:55
un'amore restato inciso nei propri pensieri e il cuore, bella
Ibla
+1 # Ibla 01-07-2019 21:23
Grande nostalgia in questa bellissima poesia.
Un abbraccio da Ibla. *****
Aita Carla
# Aita Carla 01-07-2019 21:40
La nostalgia delle emozioni essiccate al sole... a questo maledetto sole che ha sempre ammazzato me e le mie emozioni, le mie speranze, i miei occhi.
Chi ha scritto questi versi dentro è paglia.

Besitos


Carla

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.