Quel che avvicina non è la comunanza delle opinioni, è la consanguineità degli spiriti.
                                                                                                                            Marcel Proust




sono lì per essere il tempo stesso

stupendo il lato nord dal rigoglio di selva

che invita brezze a svelamenti d’ombra

senz’ordine i pensieri, e sopiti i tormenti

per vecchie strade che tutte lì conducono

a vuotare coppe all’essenza del mirto.

mancanze non si tacciono, più volte sfiorate

ad accenno di luna. luce colta di sorpresa

-di chi la presenza che l'assenza comincia a tracciare?

offre un dolcetto, l’ospite, unico e semplice

alla fanciulla in fiore -perché si ravveda Albertine

le cui risa bruciano nevi lontane-

un sapore che la giovane non ha incontrato

su nessun tavolo, porto da nessun’altra mano 

dal nome magico che evoca sogni infantili

ma non pronunciato. solo successive parole

alla leggiadra rivolte -perché non t’ha chiamata,

tua madre, Madèl? s’intona

tale morbido lemma al tuo passo.

la radiosa si leva via uno stivale

e il piede -provocante? sì

ma dolce nel contempo senza lacci

lo bagna nel laghetto, come

la piuma rosea di un cigno.

balzano gli occhi di ognuno sulle acque cangianti 

seguono a discorrere, rapiti e taciti

vi affiorano amori perduti

qualcuno ritrovato.

sorride la musa di Vermeer

da una natura morta destata

         -chi è costei davvero, dov’era in viaggio?             





1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Rita Stanzione*   Sostenitore del Club Poetico dal 18-07-2015

Questo autore ha pubblicato 651 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.