Sbuccio anagrammi di cuore

in un crepuscolo d’anima

naufragato sui petali labiali

degli intimi silenzi tuoi

e spendo nevicate di sguardi

in questo apostrofo di battiti

che bussa ad un anonimo

romanzo di luna.

 

Amore, scuciti in mille colori

sui respiri accesi dei miei fianchi

come un raggio di dolci parole

rubate al mercato degli inverni,

sii acrobata sul mio petto di cristallo

come brina di un romantico infinito

taciuto agli spiccioli del nostro vivere.

 

Ho smarrito un portafoglio di parole,

giace sul palcoscenico degli occhi tuoi

in uno sfavillar d’abecedari celesti

e fioriremo ad ogni latitudine,

giocheremo coi violini della solitudine:

siam carezza dei nostri nomi

posata in grembo alle illusioni.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 629 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Aurelio Zucchi
# Aurelio Zucchi 05-08-2019 12:52
Che splendore, dal titolo a tutto il contenuto e in particolar modo "in questo apostrofo di battiti".
Un caro abbraccio
Alessio
# Alessio 05-08-2019 21:25
Davvero ricca. Piaciuta
Clorinda Borriello
# Clorinda Borriello 06-08-2019 14:40
é semplicemente meravigliosa. Versi leggeri e fluidi per un contenuto intenso e che lascia brividi

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.