"Il nome mi piace" disse Dario. "Dopo Riva, non par vero
che ci sia una parola ingorda come Trigoso"
Giorgio Orelli (Un giorno della vita - Cristina)



Riva, nome di tanti paesi

a volte subito seguito da un singulto buio,
da un oscuro di gomene,
o invece da una fragola
a modesta sorpresa,
una credenzina piccolo-borghese
sulla quale pesano le confetture

ma poi, tutt'altro -

la vescica del poeta
a giorni dolorosa s'aggreva
e tutto il pianeta liquido preme
per uscirne vivo fuori, con nuovissimissime palme.




Automa 2


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Automa*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 24-02-2012

Questo autore ha pubblicato 1189 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Ibla
+2 # Ibla 19-08-2019 12:29
Stando sulla riva sei tuoi pensieri si assiste alla nascita di nuove terre, popolate da splendidi sogni.
Un saluto da Ibla.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.