Mani in tasca, per la via,
sotto alle scarpe sassi di pensieri
da calpestare, e tra i capelli ricordi,
di baci da dimenticare.
Il tuo cammino costante è arrivato
qui da me, e mi ha portato
fiori e ghirlande da odorare.
Io, ti ho donato sorrisi e luce,
Ma tra le mani, avevo
conchiglie e cavallucci di mare,
da proteggere ed ascoltare.
Sono la sirena che deve ritornare
in fondo al mare,
ora vuoi strappare dal tuo petto il cuore,
che non sa parlare,
per avere ancora e ancora luce.
Nella notte senza rumore, 
puoi davvero parlare.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 398 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sono nuvola
sospinta dal vento
faccio un viaggio nell'infinito
cercando spazi per adagiarmi
senza essere dispersa dal vento.
Sono nuvola e disegno nel cielo
facce buffe e animali impazziti
non ho paura del temporale
perché la pioggia fa bene alla terra.
Sono una nuvola
nello spazio infinito
libera di respirare.
Continuo il viaggio arrivo al mare
mi specchio in un onda
Dio come son bella!
Sembro un bel cigno.
Vorrei adagiarmi su quelle onde
ma il vento mi porta da tutt'altra parte.
Sono nuvola...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: conca raffaello  

Questo autore ha pubblicato 604 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Le parlo abbastanza spesso

sapete?

Intendo alla felicità.

Ovverosia è quasi sempre

lei a venire

da me, in verità.

Con la bacchetta di sambuco

saremmo potuti essere

invincibili,

ma noi tre insieme

lo siamo già

amici miei, e inscindibili.

Ciao Ginny, no

non smettere di stringermi

e forse non se ne andrà.

Su quel che ancora

resta di questo ponte,

ho la felicità.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 313 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Vorrei il dorso di un gabbiano,
pesare zero per azionarne il volo,
salire in alto a guadagnarmi il cielo
senza di nuvole incrociare ombre
e, anzi, seguire luce luce il sole.

In festa tra le argentine piume,
sarebbe splendido quel viaggiare
a tempo lento d’inattesa melodia
scandito dal batter di due grandi ali
perché il sogno duri una canzone.

Senza i confini delle mille rive,
la prima rotta sarebbe certo il mare
da quando l’onda inizia a respirare
a quando, spenta, si confonde al centro
con altre mille d’altra destinazione.

Al mio compagno dopo chiederei
una virata nella genesi del tempo,
del mio, situato tutto a meridione,
riconoscibile da una cravatta blu
e da una giacca, sfilate a mio fratello.

Potessi lì fermarmi anni ed anni,
riprendere discorsi da ultimare,
prime speranze in vena d’affacciarsi
sul bianco e nero dei vent'anni al vento,
mani di madre nell'atto d’afferrarmi…
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Aurelio Zucchi  

Questo autore ha pubblicato 147 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ogni giorno è un nuovo giorno
anche quando ne ho bisogno.
La freschezza della vita
mi tiene in vita.
Mille foglie sono i giorni
con l'autunno un po ingialliti
più vicino è il compleanno
di una rosa maltrattata.
Ogni giorno è una promessa,
ma non è sempre la stessa.
Tenerezza e insicurezza
destan sogni incustoditi.
Mille giorni sono anni
che ti stressano la vita
anche se non è finita
e pur sempre 
come una gita...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: conca raffaello  

Questo autore ha pubblicato 604 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Stesa su una lastra bianca.
Marmo lindo.
Vestita solo.
Di unguenti e oli preziosi.
Donne rapide come il vento.
Portano.
Cesti di frutta e fiori freschi.
Tintinnio di catenelle.
Dolci e suadenti.
Profumi.
Riempiono le mie narici.
Pelle di velluto.
Ambrata e delicata.
Su di un corpo.
Preso a prestito.
Sento che l’ora è giunta.
Danzano fiamme.
Colorate intorno a me.
Sono riflessi di quarzi.
Verde nero e indaco.
Rosso il fuoco nel braciere.
Nuda davanti a te.
Che mi sei padre e sposo.
Tutto deve essere fatto come deve.
Ma qualuno sta spiando.
Un uomo.
Non c’entra niente con noi.
Ma il mio cuore palpita.
Perchè mai mi chiedo.
Un uomo.
Non è uno di noi.
Mi sta chiamando con lo sguardo.
E ancora il cuore impazzisce.
Lacrime calde sulle mie guance.
Scendono copiose.
Ma non posso muovermi.
L’iniziazione deve compiersi.
Non resisto al richiamo dei suoi occhi.
Sono già lì.
Sull’entrata.
Il tempio consacrato non sarà più.
Il mio domani.
Fuggiamo.
Tutto era pronto.
Aveva già dei complici.
Mi ha sussurrato sulle labbra.
Che è l’amore della mia vita.
Quello che è nato con me e che mai mi lascerà.
Per tutte le vite a venire.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Maria Cristina Manfrè  

Questo autore ha pubblicato 20 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

So di avere un aspetto terrifico, ma

sono la personificazione della pacatezza.

Amo passare le mie giornate alla finestra

del mio buchetto scelto con accuratezza,

affacciata scrutando il grande silenzio.

I miei amici caramente mi considerano

l’incarnazione vivente del moto perpetuo.

Queste pareti di vetro davvero mi soffocano:

mal mi adatto al caos, e mi manca l’acqua

trasparente e calda di un fondale roccioso.

Oramai provo acquiescenza per il mio cervello.

Almeno si è capito che il mio sistema nervoso

mi consente di provare dolore, e mi si concede

persino di essere sensibile e non da bollire viva.

Sono arrivata qui in casse di ghiaccio tritato,

immersa nell’acqua gelida; più  permissiva

sarà la situazione d’ora innanzi in acqua salata.

Conservazione secondo un senso civico,

mai più in stato di detenzione e sofferenza!

Mai più fondale algoso, ma shock elettrico…

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 313 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ero piccina innamorata di Aladino 
questo genietto a cui io credevo 
i miei desideri gli affidavo
eran sempre più di tre
forse per questo non li esaudiva. 
Restavo delusa poi pensavo chissà 
a quanti bambini lui ora avrà,
ora son grande ancora ci credo 
e Aladino l'ho porto con me,
e sfrego la lampada luccica tanto
rilascia bagliori poi tanti colori. 
Mi chiede perché lo sto svegliando
ora i bambini non l'ho cercano più,
non hanno desideri è un peccato orsù. 
Caro Aladino esci per me ti affido il mio cuore 
li troverai il mio desiderio.
Uno solo non più tre
però prometti di esaudirlo per me
e per sempre grata te ne sarò.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Liviana Poletti  

Questo autore ha pubblicato 25 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Coloro e vivo in totale libertà, sono allegra e ribelle .

Io follia e poesia, un pizzico di pepe e tanta simpatia.

Io che sono luce e sole , io che porto la gioia e serenità.

Sono poetica follia, un arcobaleno tingo e pennello con la mia fantasia.

Io che sono zucchero e cannella, 

un' emozione che arriva

come un ciclone di allegria.
35519819 1860790480892194 7644339095870636032 n
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 146 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ho colto un fiore ho portato pace dove c' era odio,
ho asciugato lacrime di dolore e rabbia.
Ho portato amore dove vigeva rancore,
tra petali di fiori portati dal vento,
tra terra e scampoli di cielo lì vive
il mio animo dolce e più sincero.
Ho donato il cuore alle persone leali quelle che restano
uguali senza odio e con ideali
1919167 1108758479157233 2529141602991420439 n
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 146 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


donnevino

Al chiar di luna vorrei cogliere l’artemisia
per preparare una magica pozione
che ti riporti a me, mio diletto.
Di dolce assenzio m’ inebrierei
nell’attesa del tuo ritorno,
un calice colmo ne berrei.
Potremmo brindare insieme quel giorno.
Ecco che la luna dispettosa
s’adombra e va a seguire la penombra,
s’ammanta del suo velo scuro,
mi rimane solo la paura
di quel buio che rimbomba
sussurrando un silenzio senza eco,
d’un tempo senza tempo che fu.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitore del Club Poetico dal 16-11-2017

Questo autore ha pubblicato 74 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
35645498 2113953985549714 2276414795244634112 n 1

Navigano in quel mare profondo e azzurro
il vento le porta verso isole dove
approdano.
Il sole segue il loro viaggio
e colorano quel mare
che si colma di tinte
vivaci e uniche.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 146 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Io parole e poesia, letture e fantasia.
La mia anima folle è in fermento
l'ispirazione cattura il momento.
Osservo e guardo e poi scrivo
una semplice poesia è  fantasia.
Nasce dal cuore con rime e 
parole emozioni che non 
restano da sole.
Con semplicità e la mia 
creatività.
1904163 607500142720663 2244310908726187582 n
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 146 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Raccolgo i fiori dalle nuvole,
per ridare profumi
che colorano il cielo
con le tinte
del cuore.
il 34319847 2104647699813676 7929481162903257088 n
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 146 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Leggera come una piuma soffice e bianca,
un soffio d'aria profumata come un vento 
di primavera, sono libera di volare 
con la fantasia, mi nutro di poesia.
Invento nuove storie, quella piuma aleggia 
nell'aria, un fascio di luna la fa luccicare.
E' lì in questa oasi di felicità che trovo il
mio rifugio, brillo e ritrovo una nuova 
dimensione, sogno un nuovo amore che
mi riempia il cuore, arriverà lo sento per
ora aspetto.
Come una piuma , morbida come una nuvola 
sono rinata, la metamorfosi è iniziata, un
cambiamento che mi rende estasiata volo
libera e leggiadra in quel cielo azzurro.
Sento una melodia che culla il mio
orecchio, è il canto dei gabbiani.
In questa notte di magia e dolce armonia mi 
fanno compagnia.
.33137340 2098506717094441 731895962343047168 n
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 146 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.