sposto nebbia dagli occhi
sulle tue iridi
fioriscono trapunte
cieco in aiuole cementate,
il canto del polline
nuda di albe piangenti,
l'ombra di un aquilone

l'amarezza del cielo
riecheggia sui tuoi fianchi.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Kate  

Questo autore ha pubblicato 15 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Simone
+1 # Simone 08-11-2019 06:05
Senz'altro esce da quei bordi che danno l' idea di un limite ...i contorni sono placidamente contorti ed espliciti..dove la cecità forse qui non è una restrizione forse ma la forma di un pensiero che non si lascia prendere nella verità dell'indefinito ...bella Kate ...
Kate
# Kate 08-11-2019 12:08
Oh, che commento spettacolare, Simone. "la forma di un pensiero che non si lascia prendere nella verità dell'indefinito " vale più della mia intera poesia. Grazie sempre, poeta.
Riccio maschile Carmine
+1 # Riccio maschile Carmine 08-11-2019 20:53
Non male. Ma ho la sensazione che manchi qualcosa.
Kate
# Kate 08-11-2019 21:44
Non credo. Devi "farci l'orecchio". Grazie per passaggio e commento.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.