Accostami al tuo tempo,

ad un pianto d’equinozi labiali

perduti nel mar dell’oblio

quando indosso il tuo sguardo più bello.

Ed allora leggimi l’anima

come bocciolo d’infinito

caduto nel tuo pensiero,

affaccendami il cuore

come un libro dimenticato

in un campo di girasoli,

siamo annotazioni d’azzurro

fra dolci sintassi d’aurore.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: rosa dei venti  

Questo autore ha pubblicato 655 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Davide Bergamin
+1 # Davide Bergamin 17-01-2020 17:42
Mi è piaciuto tanto il verso: "quando indosso il tuo sguardo più bello."
rosa dei venti
# rosa dei venti 18-01-2020 11:30
Grazie per la lettura Davide, un caro saluto poeta! :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.