Ocra uggioso colore
quando i campi di foglie sono invasi.
Tengo basso il profilo.
Polimorfico sproloquio d’amore
prova a farmi cambiare
il gusto di una sfida primordiale.

Senza ormai più decoro
quanta umana bassezza ci rimane.
Sarà che qui non c’è più proporzione
tra l’aspro vento e l’aria salmastrosa
per noi che un dì navigammo nell’oro,
tra l’umana passione
e il vivere così senza pensare
per chi del tempo non vuol far ricordo.

Ma siamo troppo uguali per amarci,
troppo diversi per dimenticarci.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Andrea Guidi  

Questo autore ha pubblicato 53 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 11-02-2020 18:32
Ocra triste, ocra pure il colore, ma il testo è molto bello, complimenti.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.