Sfuma un incendio di un freddo tramonto,
sotto il peso di un vigliacco gesto,
va a nascondersi al di là del mondo.
Stanco è il riflesso, di quelle calde emozioni,
di quei cuori annegati in una sola alta marea.
Resta la musica di quelle onde di notte,
schiantate sulle rocce e contro un faro,
che ancor veglia sul blu profondo.
Maestoso è il suono del suo silenzio,
che accompagna lampare, barche
e pescatori coi loro remi fino alla battigia.
Imponente e fiero, è lì da secoli...
testimone di albe e tempeste,
di vuoti e leggende... storie da raccontare,
storie che restano ferme nei ricordi,
storie ormai dimenticate,
di pontili corrosi e mai aggiustati.
Sfuma un tramonto nella salsedine
e con lui miliardi di cuori disegnati
a due a due sulla sabbia, si cancellano.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 185 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 14-02-2020 18:19
Testimoni che si possono pure cancellare, ma restano nei nostri ricordi per sempre, brava.
Passione infinita
+1 # Passione infinita 16-02-2020 21:33
i ricordi rimangono, un saluto :)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.