Lascia che ritorni il sole
per parlare ancora un po d'amore
sfiora le sue labbra
san di sale
un estate ancora a passeggiare
abbracciati in riva al mare.
Lasciati guardare ancora
come ai tempi che i pensieri
erano come il vento.
E non dirgli quanto hai pianto
dentro lettere piene di belle parole.
Lascia che ritorni
quella vecchia canzone
per regalarti ancora emozioni
te la ricordi ancora 
ti era entrata nel cuore
perché parlava d'amore
come ai tempi che nascevano le viole
ed i tuoi capelli 
non avevano un filo d'argento.
Lasciati andare 
lasciati guardare
sei sempre bella
perché il sole si è fermato sul tuo viso...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: conca raffaello*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 616 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

T’amo al pari  del cielo stellato.
E tanto più t’amo quanto più mi sei lontano.
Nei sogni delle mie notti, mi vieni a trovare.
Vieni con me a giocare ,per ridurre la distanza.
Distanza che separa le mie braccia dalle tue.
M’arrampico sull’ intrico di  sogni come fa l’edera .
Ti tengo stretto per paura che il freddo della notte
ti rubi
e mi regali  un  risveglio  più crudo
senza i tuoi occhi.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: silvana1  

Questo autore ha pubblicato 29 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Le idee subiscono metamorfosi -

Gli amori subiscono metamorfosi -


Nel tempo mi trasformo, 

Cambio,
Raggiungo il vento, controcorrente mi spira contro -

E a questo punto lui mi ha raggiunto, 

A questo punto, 

Sono libero. 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: NomePoetico  

Questo autore ha pubblicato 3 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
 - Suono
Come di pietra
Da sotto il groviglio dei sassi
-Giunge -assillante.

- Abbeverato
Da ritmi d'acqua
Nel ripetuto schiantarsi di onde
Uno scorgersi - nel tutto -vano-
Che mai si arrende.





                                                 
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Hera  

Questo autore ha pubblicato 409 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

 

 

Il calore della sera

affonda colori e odori

assieme ai raggi del sole

all’orizzonte.

La dolcezza dell’aria impregna le cose di magia.

 

Sogno un cielo più vicino

ai dolori della terra

non più ore di piombo vissute.

Sogno strade libere, non labirinti.

 

Il cielo però resta muto e lontano.

Costringe a camminare senza risposte.

Vorrei credere al cielo

Per poter lasciare questa terra vuota di sentimenti.

Vorrei trovare il punto luce

là dove il sole declina e perdermi tra emozioni.

 

Soffro in tenebre profonde.

Non ho sgominato i tormenti dell’anima

nè ho lasciata libera questa tediosa malinconia.

 

I colori della sera d’estate continuano ad elargire promesse.

L’aria quieta e profumata dona serena solitudo.

Guardo l’oscurità avanzare

sono presa

dall’abbraccio freddo dei pensieri.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: silvana1  

Questo autore ha pubblicato 29 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

 

 

Parole stonate

Mosse da fili dell’indifferenza.

Sul selciato della vita

calpestii di passi sempre più lontani.

Parole cadute come petali di rosa,

spine lasciate alla luce ad essiccare.

Cadono le illusioni.

Un freddo inverno congela gli ultimi sogni.

.

La vita spesso matrigna

tortura chi vuol guardare il sole.

Restano in cielo nubi scure

dal capo rivolto.

....Sulla terra, polvere

coprente barlumi di vite.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: silvana1  

Questo autore ha pubblicato 29 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Vivere dentro questa vita
senza avere un altra via di uscita
aspettando solamente di invecchiare
per passare poi ad un altra vita.
Vivere tutti i giorni sempre uguali
con mai niente di speciale
ti alzi presto ogni mattina
per andare a vivere 
la tua vita quotidiana
con la pioggia o con il sole
e non hai mai scarpe nuove.
Vivere, che se rinasci un altra volta
pensi di fuggire 
senza più ritornare a vivere
questa maledetta monotonia
e poi vada come vada
li saluti a tutti
buonanotte e così sia...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: conca raffaello*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 616 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Pascolano
vezzose giumente
dove l'erba cerca
la propria moltitudine
e mentre la brezza
increspa il mare
s'apre la rosa

Ogni malinconia
tace
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Carmine Ianniello  

Questo autore ha pubblicato 23 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



 Danza un tango,è assai graziosa

in movenze intrise di seduzione.

Sorride e canta, si colora di rosa

nel viso innocente, traspare pudore.

Danza e sorride una fanciulla

negli occhi il colore del mare

nel corpo tanta voglia d'amare.

Volare leggera come libellula,

volare lontano, tra braccia forti

scordare un'infanzia perduta

tra ceffoni e parole sbagliate

troppe volte subite e ascoltate,

è tempo di prendere il volo.

La vita è come un tango

col passo giusto non cadrai nel fango

meriti felicità

qualcuno con rispetto per mano ti terrà

nella vita con te danzerà.

Nella nuova dimora

regina t'incoronerà

e stringendoti al petto

a far capriole nel letto t'insegnerà.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitore del Club Poetico dal 16-11-2017

Questo autore ha pubblicato 91 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Casa

Casa tua,

lassù nel bricco,

un pò in salita ,

come la vita,

un pò in cima al paese,

tra vecchie costruzioni,

il castello,

antichi lampioni,

ciottoli per terra che sanno di storia;

e tu sei lì,

casa tua,

a ridosso della chiesa,

casetta piccola,

ma con tutto il necessario,

la porta di ferro,

e poi quella di legno,

le sedie fuori,

i tuoi oggetti,

questa casa che sa di te,

che sa di libertà,

di serenità,

e li trovo te,

e il tuo affetto,

il tuo sguardo un po’ triste,

e tenero,

la tua casa,

che sa di te,

di te,

amore,

adoro la tua casetta,

che mi porta a te,

lassù. nel bricco.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 161 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ignoto aviatore,
tormentato dal rimorso,
venuto sul luogo
del massacro,
con la croce sul dorso.
Una giornata limpida
non oppressa dalla nebbia.
La nera croce
non vidi
scolpita sul tetto.
Sganciai, a volo radente,
quella bomba assassina.
Il pianto dei fanciulli
risuona stridente.
Ogni capello
del mio capo,
conosce la sofferenza.
I cimiteri sono pieni
delle mie colpe.
Cadaveri inumati,
disseppelliti dal peccato.
La condanna
di vivere in eterno,
lontano da Dio
e dai fanciulli.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Fedel Franco Quasimodo  

Questo autore ha pubblicato 173 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Crepuscolo notturno,

buio greve che sovrasta ogni cosa,

stanza in penombra,

oscurità incipiente,

incombe come una cappa,

in ogni dove,

silenzio profondo

ed immoto,

occhi pesanti,

carichi di sonno,

che faccio sveglio,

cerco pace,

ristoro,

calma ,che non viene;

tutto fermo,

immobile,

nessun rumore da fuori,

tenebra caliginosa,

com'è lontano il giorno,

giorno.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 161 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Scambio, deviatoio, proprio così!
Scambio di idee, di sentimenti,
di sensazioni, di affetto e cortesie,
ma anche di amore, musica e poesie!

Come lo scambio delle ferrovie
devia il percorso dei suoi treni,
così la vita devia il nostro percorso
ma dove ci porterà, senza rimorso?

Non guarda in faccia, non si fa scrupoli,
vola e scorre sui suoi binari,
non ha una meta, non sa dove andare,
è senza pudore e non sa cosa fare.

Depravazione, arroganza, prepotenza,
avidità, ingiustizia, vendetta, ipocrisia,
inganno, tracotanza, rigidità e violenza,
ma dov’è  la dignità, l’orgoglio, la coscienza?

Se ricevi uno schiaffo, porgi l’altra guancia,
se qualcuno ha freddo, dagli il tuo mantello,
non scansare chi ti schernisce, ama chi ti ha odiato,
seguimi nel regno del Padre, è li che sarai amato!

A cosa è servito l’insegnamento di Dio,
a cosa è servito il sacrificio del Figlio,
l’abbiamo forse scordato o forse ripudiato,
dov’è  lo spirito umano, l’abbiamo abbandonato?

Meditate gente e lasciate questa strada
perché questa è la via della rovina,
la strada della perdizione, del fuoco eterno,
la fine del mondo, la via che diritta porta all’inferno!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 54 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Risultati immagini per bambini innamorati
La parte tua
è quella che dai a lei
una nuvola nel cielo
la più bella.
E scrivi a lei
come si fa a vivere
senza quel sorriso
che ti respira accanto da una vita.
La parte tua migliore
non sono le parole
e quante volte hai pianto
da solo dentro il letto
senza farti sentire
e il cuore ti batteva
batteva così forte da fare male.
E scrivi a lei
come si fa a non fare l'amore
con le ore che passano
ed i giorni non restano
rimane solo quel ricordo
del primo bacio dato e catturato
dentro la cornice del tuo cuore...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: conca raffaello*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 616 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Pioggetta ligure

paesaggio ligure,

aria tiepida,

qualche grado in più.

Primavera nell'aria;

davanti la costa,

il litorale,

con gli scogli

e i pietroni

lungo la riva,

qualcuno pesca con la lenza lunga,

pochi gabbiani

svolazzano

inquieti,

due seduti col cane,

aria fresca,

onde scure,

i marosi,

mare;

facce locali,

gente con i camper,

parlano straniero,

poi cade una pioggerellina,

nuvole enormi,

la battigia,

sabbia intorno per terra,

un ragazzo lancia sassi in acqua,

giornata al mare primaverile.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 161 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.