Luci soffuse nell’aere.

Cittadino,

asfalto e catrame,

la linea di mezzeria,

che si dipana

come un nastro,

l’auto va veloce,

tra le ombre giganti

e le sagome segrete

del buio;

locali e tavole calde

mandano riflessi

lucenti,

lampioni con

aloni di luce;

un semaforo

dardeggia

nella notte scura,

passano le auto

accese,

gente sulle strisce

cammina

coi paltò

attraversando la città;

finestre illuminate,

da persone,

chissà chi saranno,

luci urbane,

il paese

luccica

nelle tenebre,

la notte vola via.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 142 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.