Davanti questo magnifico panico

perché avrei dovuto rallentare?

Col tuo passo così giovane,

col tuo cuore benestante,

coi tuoi capelli sempre in volo,

m’avresti spezzato e dissolto.

Invece ora,

a distanza di un euro,

appena sotto il livello di decenza

dove galleggia la solidità di questa modernità

e dove evapora la mia rabbia,

rimango qui

ad aspettare che Icaro riemerga dalle acque.

Ho mani libere adesso,

un respiro sicuro

ed una moneta che mi ricorda com’è fatto l’uomo.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Henry Lee  

Questo autore ha pubblicato 64 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.