Esile il grondare tra le foglie
inzuppa l'aria meridiana
di aromi untuosi
di cristalli olezzanti
ché ne ondeggiano i tratti
sbiaditi ed inetti.

Il longevo misurare delle cose,
come longitudine,
fraziona e frammenta
ritaglia e seziona
l'immagine allo specchiato
immerso silenzio
d'un paesaggio scabro
essenziale e rugoso
al cinico oltrepassare.

Ogni dove si snoda il vertice
di un eluso lucore.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Loreta Salvatore  

Questo autore ha pubblicato 10 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

nabrunindu
+1 # nabrunindu 10-07-2013 12:04
eh, lirica non da poco, complimenti, è bellissima. tante stelle. :-)
Brigida Liparoti
+1 # Brigida Liparoti 10-07-2013 13:12
Ben arrivata. Mi scuso per non aver notato il tuo ingresso nel club.
Grazie per aver condiviso questa tua, molto piaciuta!
Brigida Liparoti
+1 # Brigida Liparoti 10-07-2013 22:10
Ciao.
Inizialmente sono rimasta colpita dalla tua poesia, l'ho riletta più volte ma non riuscivo a focalizzarla, fino a ché non ne ho sentito la musicalità con una lettura a voce alta... il senso mi è esploso dentro!
E' meravigliosa, scritta in modo sapiente ed incisivo. Mi vergogno a darne la mia lettura, io che di parole ne spendo parecchie qui dentro, mi sono sentita davanti ad una poetessa vera e nella mia piccolezza ti ringrazio di cuore per aver condiviso questa tua.
Complimenti davvero!
pierrot
+2 # pierrot 10-07-2013 22:15
letta più volte con un'amica, a voce alta. Splendida nella musicalità, nella corrispondenza armonica delle parole, nella delicatezza che imprime il ritmo e poi emotivamente i versi, l'intimità del poeta. Deserto, scelta cinica di non vedere, di non andare oltre. La meraviglia resta nella chiusa senza scampo per qualsiasi luce. Bellissima veramente grazie
Vincenzo Melino
+1 # Vincenzo Melino 11-07-2013 21:07
Complimenti, un bellissimo stile poetico. 5 stelle e... buona poesia.
Arcangelo Galante
# Arcangelo Galante 24-12-2015 18:41
S'avverte il peculiare sentire della fragilità umana e d'ogni cosa a cui l'anima resta esposta per l'inesorabile scorrere del tempo. Lirica dai toni filosofici che sottolinea il mutamento della realtà fisica ed interiore, condizionata dalla caducità dell'esistenza. Leggendo questi versi s'evince una grande profondità di pensiero. Complimenti all'autrice!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.