Rimasi immobile davanti allo specchio

quello sguardo icastico,

sembravo affondare  in quella palude.

nel buio ecclissato delle mie notti,

in quelle notti sorelle giudaiche,

alcove ideali per vivere e morire

annichilita sopra le macerie delle speranze

che scricchiolavano sotto i miei tacchi.

Passo dopo passo verso miraggi in fondo ai corridoi della mente,

ed alle pareti ancora disegnata la sagoma di me sbiadita

mentre sgranavo perla dopo perla

il tempo che assecondava l'inezia dentro la follia.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: anna bonarrigo (Bell'Anima)  

Questo autore ha pubblicato 36 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Debora Casafina
+2 # Debora Casafina 16-01-2012 09:45
estremamente ricercata e ricca,complessa e simbolica..comp limenti
Antonella Soddu
+1 # Antonella Soddu 16-01-2012 09:59
anima che trasmette come bell' anima

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.