Voglio silenzio.
Sì, voglio silenzio!
Voglio piangere in silenzio i miei morti;
annullarmi nel mio tempo e abbracciarli forte.
Respirare,
se respiro c'è di aliti di vita nuova!
Rotolarmi nella ruvida zolla della mia terra 
e del suo ferro ritemprarmi,
ancora!
No lacrime, no!
Non piangere lacrime, 
non arrugginire mio ferro!
Pianto dell'anima, sì, 
che di dolore si vive e si può morire.
Silenzio!
Stringere nel silenzio tutto ciò dal silenzio arriva
e avvolgere di ricordi la mia mente 
e di lamenti il mio povero cuore.
Lamenti sottili,
lame finissime, 
mi attraversano.
Gomitolo, mi richiudo,
nei grovigli del mio dolore!



1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giovanna Vecchio  

Questo autore ha pubblicato 66 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.