Nei raduni stagionali della polvere

ed in crateri dove il freddo vince sulla terra,

ci assumeremo le nostre responsabilità

e qualche sostanza per separarci dall’anagrafe.

In questa società a forma di scolapasta

ti volti per guardare dov’è quel dolore

che ti ha voluto tanto bene

scoprendo che sei solo un denominatore.

Il mio corpo resta nudo come un torsolo

e sul leggìo da dove descrivo la mia vita in formato A4

fondo le dita col foglio

mentre società dichiarano guerra ai funghi.

La sabbia ha sconfitto l’acqua

e renderà morbido il nostro atterraggio,

“Il povero Cristo è sceso dalla croce”

licenziato dai tarli di nuova generazione.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Henry Lee  

Questo autore ha pubblicato 60 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.