Sono un'alga senza scoglio

contorta radice
strappata alla terra

e passo ore insonni
a scandire agonie e
a pettinare la mia anima
disordinata
tra lacrime 
prigioniere delle ciglia

... nel continuo accavallarsi di
pensieri che la notte ricama e che
il giorno poi dimentica

e mentre una chiara luna
rischiara un nero lago
di velluto
tra le oblique ombre
dei cipressi

mi sciolgo in un vento ostile...

sospinto sopra un'onda

... che non tocca mai la riva

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 55 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.