Quando il giorno parlò di sè
della primavera
dell’erba che cresceva
del fiore che nasceva
di quel dolce risvegliare
da un sonno lungo un inverno
ed il fiume che aspettava
impaziente la pioggia
per poter sposare il mare.
Poi le prime rose
e le rondini nel cielo facevan festa
un’allegria di pace
aspettando l’estate
poco mancava per vedere il sole
sempre più radioso.
All’orizzonte appariva immensa
come la più bella stella
era lei l’estate
spavalda e prorompente
sapeva d’essere attesa
perché scaldasse i cuori della gente.
Sapeva d’esser solo di passaggio
e i primi temporali, a poco a poco,
le facevano capire che era l’ora
d’andar via...
Era l’autunno che bussava così forte
soffiando un vento non più caldo
che faceva morire le foglie
e gli alberi cambiavano colore,
ma nonostante tutto
rendeva la natura assai bella
era venuta l’ora della vendemmia
frutto maturo reso vivo
da un’ estate molto calda
e l’uomo canticchiava una canzone
sapeva di vino buono e frizzantino.
Quanto il giorno parlò di sè
arrivò l’inverno
il fiore appassiva
e l’erba moriva,
tutto s’addormentava; anche il sole
perché il gelo e la neve
erano più forti
ed il fiume non arrivava al mare
e una piccola rondine
rimasta sola moriva
come moriva il giorno.
Anche se era troppo presto
per andarsene via...

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: conca raffaello   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 625 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Alberto Berrone
+1 # Alberto Berrone 12-10-2019 00:44
bella poesia introspettiva che sembra di leggere un racconto. Poesia piaciuta :-)
Ciao :-)
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 13-10-2019 19:57
Bellissima introspezione complimenti bravo.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.