Scrivo parole che smaniano per uscire
ma bruciano dentro,
picchiano le gote,
planano, sospese nel vuoto,
e si fanno sentire forte,
Mi serve scriverle.
È l'amore che me le detta
ed io le metto nero su bianco.
Sono sentimenti difficili da descrivere
e li scribacchio in mille modi diversi...
affinché leggo e le interpreto ogni volta.
È una monotonia mai uguale,
che si amalgama all'istante, in un ricordo
o in qualcosa da dimenticare.
Scrivo parole senza senso,
parole che fanno male,
parole che restano nel tempo,
parole che si porta via il vento,
composte da sillabe che una volta unite,
non si lasciano più e non ci lasciano più.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 159 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.