Sento il tempo che scorre veloce come sabbia tra le dita, 
Sento il vento che accarezza i miei capelli mentre mi saluta, 
Sento le risate lontane, mostrano sorrisi che non so più fare.
Mi guardo negli occhi e vedo la mia anima che vola, ma senza di me. 
Perché io sono l'ostacolo, la mia insicurezza, ciò che mi frena e che mi asseconda. 
Voglia di andare lontano, riscoprire la voce sepolta dentro di me. L'altra metà che mi sprona, mi spinge a combattere, a mostrare chi sono. 
...
Ma io chi sono?
Se a volte mi sembra così chiaro, come guardare il mio riflesso allo specchio, altre volte mi scordo che ciò che vedo non è altro che l'inverso. 
Una proiezione di me, un'immagine storta , una copia fasulla che si diverte a illudermi. 
So che c'è qualcuno là dentro, qualcuno che vede, qualcuno che sente. Qualcuno che riordina i tasselli, come frammenti di vetro, dà forma alla mia essenza giorno per giorno. 
E un tempo verrà in cui il puzzle sarà ultimato, 
E di fronte alla mia anima tratterrò il fiato: 
Saprò chi sono e tutto il mondo con me.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: clairescrive  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Assurdamente informi
nelle sembianze erronee
di simulacri stanchi
trasciniamo invano
le fatiche antiche
di un polveroso mondo
assetato di futuro
Un fiore strano
della sua linfa impoverito
assiste attonito
all'attimo fuggente
di una verde primavera
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 119 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Inutile è la scala verso il cielo:
non ho equilibrio per salirci su.

Eppure, vorrei raggiungere una quota,
un punto appena appena sufficiente
per colorare questa stanca pelle
di una tinta che mi ricordi il blu.

Nel tempo in cui tanto filo davo
agli aquiloni figli dei miei sogni,
non si poteva immaginare un oggi
dov’è fatica già guardare in alto.

Mi dico sempre che non morirò
e forse ciò dovrebbe ormai bastarmi
ma la paura anche i più forti avvolge
in quel momento di sola verità.

Mi costruirò un rombo d’altri tempi,
fatto coi fogli del mio quotidiano
e proverò andando in mezzo al prato
a chiedere un aiuto a qualche vento.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Aurelio Zucchi  

Questo autore ha pubblicato 236 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Camminare 
per strade roventi
e desiderare il mare 
addosso. 
Troppo difficile capire, 
capirti... 
Immergermi nel suo 
profondo e rinascere, 
lontano da dove
non riesco più a stare.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Morgana  

Questo autore ha pubblicato 88 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
.... e conto giorni a guardarmi
dentro un frantumato
specchio dei ricordi
in questa notte vergine
morsa dalla brina

mentre scorrono le ore
come grani di un rosario
in questa giostra d'atomi
e di lacrime sporcate

sono foglia senza ramo
alga senza scoglio
nell'asimmetrico sentire
di ogni solitudine

e in questo tempo inutile
di frasi sillabate
cerco un rumore nuovo

un giglio sopra i rovi

sotto una bianca luna
spersa sul nero sfondo
della notte.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 119 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
L'emozione stringe un nodo alla gola
quei fiori che tanto amavi
non posso neppure portarteli.
Non esiste tempo,
non esiste età
per non sentire ancora quel dolore troppo forte,
troppo reale nella mia testa.
Non esistono persone
che tamponano la sofferenza della tua mancanza.
Mi arrabbio ancora con il destino
che ti ha portata via troppo presto.
A volte guardo le rondini
volare alte nel cielo
e penso che loro ti vedono,
penso che vorrei essere
su nel cielo come loro
per rivederti ancora e ancora...
A volte il dolore
è cosi forte che vorrei arrendermi
alle mie debolezze
vorrei cambiare
vorrei credere
di essere uno scalino sopra gli altri
affrontare le tempeste
rompere gli argini
non avere aspettative.
Saltare sopra i binari del treno
e perdere il tempo.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Silvana Montarello*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2013

Questo autore ha pubblicato 740 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Mesta la luna mi osserva, 
mentre mi spoglio degli 
ingombranti vestiti, 
dei veli. 
Di giorno devo tacere, 
ubbidire, ma la notte
è mia, sono finalmente io. 
Chissà  un domani 
lascerò questo Paese
e forse correrò, 
vestita lieve, al tuo bagliore, 
mia luna.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Morgana  

Questo autore ha pubblicato 88 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Come sottofondo di un autunno dimagrito

un banco di mercato con frasi fatte in offerta

[istantanea di invocazioni].

Questo grigio sa di cielo sterile

che coagula ogni colore pur di non morire

[reale o teatrale?].

Sei diventata la mia mano destra

fervida sostenitrice del coma civile

[il potere della stanchezza].

Coriandoli di misericordia fanno da sfondo

a maschere in crescente affanno

[occhio per occhio dente per dente].

Proteggerò il recipiente di carne che ci avvolge

ma non permetterò più che la morte diventi metodo

[evaporazione come nuova forma d’arte].

Resterai sempre il mio sorriso migliore,

una fragile corolla che non mancherà di darti riposo

[sospiro, respiro, mi quieto].

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Henry Lee  

Questo autore ha pubblicato 76 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Giro in questa stanza
dai muri nudi senza quadri
nell'afasico tormento
di un ricordo evanescente
stretto nella morsa
di un futuro già appassito
e lisciato da un presente
di una noia esasperante

... e accendo ceri
sull'altare dell'amore
perso nel sogno
di una vita altra
... nel cammino
lento e stanco

dentro mondi
sconosciuti...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 119 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


eeeeeee

Siano risa a fior di pelle,

incanti a trasparir tenere carezze,

sodalizio a rinverdire uliveti e vigne,

ed anime gioconde in compagnie allegre..

Stagioni e dolci frutti,

sensazioni a ritornar soventi in

essenziale umore ove un sorriso ne creava un altro.

Tepor di calda spiaggia a riscaldar la pelle.

Languisce lo sciacquio del mare e

timidi pesciolini a sfiorar piedi..

Ridiamo anche se piovesse e

dovremmo aprir l'ombrello,

se la strada è ostruita e

dovremmo cambiar percorso..

Ridiamo di noi stessi delle svanite utopie

e della nostalgia a far nascere le lacrime.

Ridiamo fin sbellicarci dalle risa e ci

aiutino a star meglio.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Adele Vincenti  

Questo autore ha pubblicato 61 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sono solo
asciugato dal sale
ed ho sete di sidro e di sesso
Sono nota
sospesa in un sol
sulla tela sottile di un ragno
Seguo scie
di serpenti a sonagli
tra sterpi seccati dal sole
Sono un segno scavato in un sasso
tra saette su salici spenti
Sento strepiti sordi di un sabba
tra schegge di spade assassine
Salgo solo sorgenti scoscese
come stanco salmone smarrito
Sono un piccolo grano di sabbia

...disperso in un mondo di soli
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 119 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Vidi un gatto spaventato
Quand'ero solo mi dissi
Oh mio dio dov'ho sbagliato?
La mia mente, i crocefissi...

Mi dissi ancora se io
Stessa, avevo sbagliato.

Hai sbagliato, mi disse
il cuore. Non hai fatto.
Poi la mente mi disse
non devi ciò che hai fatto

Nel dialogo tra mente e cuore
Rimane solo il dolore
 

Per non averlo fai ciò
Che ne la mente ne cuore
Può.



1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giulia  

Questo autore ha pubblicato 12 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Corro spesso, per le vie della mia vita,
senza tregua, con affanno e con fatica...
trascurando le cose preziose e a me care.
Sono strade in salita, fatte di aspettative,
a volte difficili, a volte quasi impossibili.

Le intraprendo, senza valutarne gli ostacoli.
A volte non c'è ritorno, ed è lì che tocco il fondo.
I miei capelli diventano bianchi e mi accorgo
che il mio nemico è spietato... lui vola,
senza aspettarmi, lasciando me in attesa.

Poi m'accorgo che nella mia solitudine,
trovo pace e rughe a farmi compagnia.
Amo il silenzio, mi ci immergo con la mente,
lasciandoci dentro ogni pensiero, aprendo così...
altri orizzonti con mille sfumature.

È un rinnovamento di pensieri accantonati
e custoditi in un ripostiglio segreto, fermi.
Me ne prendo cura di qualcuno, spolverandolo.
gli do vita, tramutandolo in meta da raggiungere,
per correre, ancora una volta, su queste salite.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Clorinda Borriello  

Questo autore ha pubblicato 187 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Alla frontiera mi hanno
dato dispersa, 
i miei occhi si sono nascosti 
tra nuvole, 
la voce si è mischiata 
col vento,
mentre il cuore
è andato oltre
le montagne.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Morgana  

Questo autore ha pubblicato 88 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Remoti rimbombi di rumba
irrompono tra rami di rovo
su rade radure riarse

riflesse dai raggi di rame
di ruvide rocce roventi

Ricordo ritmato di rime
riporta ad antichi rancori

Rosa rossa di rugiada
ruba il tempo a nuove rughe
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 119 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.