La mancanza
strugge nella distanza.
Lacrime dei sensi 
cercano consolazione nella dannazione
di questo amore che non lascia vincitori.
Cercandosi disperatamente dentro i sogni
nei segnali che non smettono di battere nella testa.
Ma tu dove sei... come ti trovo se non ti fai sentire?
Inutile passione.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Maria Cristina Manfrè  

Questo autore ha pubblicato 30 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


A volte fuggo, a volte mi rintano,

fuggo stressato, fuggo assai lontano,
ma non so da chi, perché, da cosa,
forse da giornata un po’ noiosa.

A volte penso, mi chiudo in casa,
rimugino la mente, la sento invasa,
mi da fastidio un piccolo rumore,
ogni spavento è un gran tremore.

Sono sensazioni che sento dentro,
inevitabili che fan sempre centro,
l’anima mia li trasmette al cuore,
sono per me come un gran dolore.

Vita  mia inquieta, sempre agitata,
segui la strada che Dio ha illuminata,
vuoi  solo la pace ed infinito amore,
tutto quello che ti fa sempre onore.



1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 55 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Vedo dentro

il giardino del mio cuore

il fior della mia giovinezza

sfiorire.



Vedo anche che

nel giardino del mio cuore

c'è un uccello che

non vola.



È primavera,

cosa aspetta questo uccello

ad aprire le ali e...

volare?



Cosa aspetto io

ad annaffiare questo fiore

perché rifiorisca

in tutto il suo splendore?





1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Berrone  

Questo autore ha pubblicato 27 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Cammino a passi lenti
sopra freddi sampietrini
in questa sopportazione atea
di un dolore antico

e tra i graffi aperti
della mia solitudine
spreco pensieri...

cerco parole...

sperso tra campi
di brina intrisi
da tempo memori
di passati inverni

e sotto un piangente salice
raccoglierò gli infranti
sogni di una vita

... mentre lontana
una sirena lacera
la fredda aria
del mattino...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 71 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

La serpe ho ascoltato

e a Dio ho disobbedito,

ma ho commesso peccato.

Perché così adesso

il frutto del male ho mangiato.

Ora di ciò mi son pentito,

ma che Dio possa avermi perdonato.



L'azione mia ormai è compiuta,

ed ora, a riparar il mio danno,

chi mi aiuta?



Spero Dio che mi aiuti.



1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Berrone  

Questo autore ha pubblicato 27 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Radici contorte
tra pudiche labbra
nel sogno riflesso
di rocce roventi

ammaliano anime
intrise di noia
tra gracili steli
di rose purpuree

cresciute a fatica
nelle crepe spaccate
di antichi manieri
andati in rovina

dimora sicura
di ragni e di serpi
di gracili uova
appese agli sterpi

e indicibili voci si
spengon nell'erba
stillicidio infinito
di ardori passati

mentre incerte meteore
in un mare del nulla
smentiscono l'oroscopo
di un ascetico dire

tra i ricordi offuscati
di memorie stantie
aggrappate alle pagine
di libri mai letti

che si perdono lente
all'assiduo scrosciare
... di una pioggia noiosa

...sopra anime spente
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 71 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Notte scura
notte infame
di giri a vuoto
sul catrame

inquietudine maldestra
di una vita  su una giostra

Ho ragnatele nella mente
in questa nebbia inconcludente

Il cuore è freddo
il tempo è assente
vado in giro

...e vedo gente...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ferruccio Frontini  

Questo autore ha pubblicato 71 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sono sola mentre albeggia

conto brividi e paure

che nascondo sotto pelle.

Fuori si replicano i giorni,

farò parte della scena,

ma non cercarmi, non ci sono.

Sono una che sorride

sono un corpo che si muove.

non chiamarmi, non ascolto.

La mia anima è sparita.

Così lontano da me è fuggita

che forse il mondo è piatto ed è caduta.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ibla  

Questo autore ha pubblicato 132 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Attimi di esitazione 
mi dividono dalla felicità:
un solo passo e potrei sfiorarla.
Una decisione mi separa
dal controllo totale.
Vorrei prendermi una sbronza
come quelle dei miei sedici anni,
non come quelle di adesso
che sembra una Parigi baudelairiana
anche la più accesa strada.
Ridere di cuore del male sulla pelle,
del male sopra il cuore.
Piangere di gioia per le cose nocive,
scansando così l’esistenziale per un po’.
Ai miei coetanei piace il Sabato sera
e alla mia famiglia il pranzo della Domenica.
Io, un timido Mercoledì.
Ogni giorno sto morendo.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: lorenzo  

Questo autore ha pubblicato 55 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Aspetto il silenzio
che si schianta sugli scogli,
aspetto che la montagna
crolli sulla città.
Aspetto la pace
e la luce che si spegne
al tramonto,
aspetto che mi sotterri
la devastazione...
Perchè l'amore
non è solo baci e abbracci,
non è tutto perfetto.
Amare sono le cicatrici
lasciati sulla pelle.
Amare e aver paura
è vuoto interiore,
esser forti
ma anche instancabili
con il sorriso
della delusione.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Silvana Montarello*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2013

Questo autore ha pubblicato 722 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
momenti che culminano in realizzazioni
(sentimenti appagati).
Cieli si schierano dalla tua parte;
in un ricordo hai trovato il presente,
dubitato il futuro.
C’è un non so che nel muoversi delle cose,
una spinta incredibile,
uno stendersi infinito, la vita
(in un attimo).
Se sveglierai la mente sarai salvo.
Ma ora ti senti vivo?
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: lorenzo  

Questo autore ha pubblicato 55 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Quel ceffone che la vita mi
ha scagliato non mi fa più sorridere.
Amavo quel cammino
mi ha portata via lontana.
Passa il tempo che
non camminerà più al mio fianco,
non respirerò più
con il sorriso di ieri,
ma vivrò con la paura
di ciò che pensi.
Soffierà nel vento
e volerà oltre il domani
nei pensieri segreti.
Con forza e saggezza
mi inventerò un'altra vita,
appenderò i pensieri al cielo.
Giocherò con la fortuna,
racconterò leggende
come perle del fiume,
perdonerò i pianti e la rabbia
ingoierò le delusioni.
Tornerò a sentire le sensazioni
che non si possono spiegare.
La paura mi farà soffrire ancora,
mi parlerà ancora...
Vivo ma non dimentico mai...
Sorrido indifferente alla vita.


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Silvana Montarello*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2013

Questo autore ha pubblicato 722 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
No vai via...
Fa male come il colpo di un cannone
negli occhi paura, sgomento, terrore.
I battiti crescono 
il cuore sta per scoppiare
fa male...
Scappo via
da quella che prima era
il posto dove ritrovarsi
al sicuro,
a casa.
Il rifugio che adesso
si è trasformato in prigione.
Scappo via
quasi morta dal dolore
di quelle tre parole...
Tre parole
tre punti
come la croce
che mi porterò
per il resto dei miei giorni.
Fa male la paura
che porto negli occhi
spenti dal terrore
di tre parole.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Silvana Montarello*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2013

Questo autore ha pubblicato 722 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Le lancette del mio orologio scorrono
inesorabilmente.
Ed intanto che scorre
questo inesorabile tic tac
il mio viaggio ogni giorno
si abbrevia sempre di più.
E intanto io non ho ancora trovato
la meta del mio cammino.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Berrone  

Questo autore ha pubblicato 27 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Nei raduni stagionali della polvere

ed in crateri dove il freddo vince sulla terra,

ci assumeremo le nostre responsabilità

e qualche sostanza per separarci dall’anagrafe.

In questa società a forma di scolapasta

ti volti per guardare dov’è quel dolore

che ti ha voluto tanto bene

scoprendo che sei solo un denominatore.

Il mio corpo resta nudo come un torsolo

e sul leggìo da dove descrivo la mia vita in formato A4

fondo le dita col foglio

mentre società dichiarano guerra ai funghi.

La sabbia ha sconfitto l’acqua

e renderà morbido il nostro atterraggio,

“Il povero Cristo è sceso dalla croce”

licenziato dai tarli di nuova generazione.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Henry Lee  

Questo autore ha pubblicato 70 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.