Non temo la morte……

Perché non si può temere ciò che non esiste……..

Quello che all’umana percezione sembra il perire è ben chiaro al senso superiore……..

Ogni cosa si trasforma e ciclicamente ritorna quando si percorre la via orizzontale…….

Colui che si pone sulla rotta  verticale, può andare oltre la morte elementale…….

Tuttavia per qualunque cosa non vi è morte ma cambiamento di stato

È chiaro che per chi è prettamente sensuale

Perdere un amico o un caro non può che fargli male

Ma è solo perché la mente razionale non sa accettare il ciclo della vita che deve continuare…….

Poi chi ha paura di morire, non fa che andare contro la corrente vitale……

Ripeto: nulla muore, anche se all’apparenza sembra sparito ha solo cambiato stato…..

Il grande disegno infallibile dell’eterno ha nel centro del cuore il suo perno……

Tutto gira attorno all’amore, tutto nasce e cessa al suo momento

L’orologio cosmico non è un fallimento……

Il suo perpetuo e intelligente moto, non perde un colpo, non va così per caso…….

Solo che bisogna gestire la nostra mentalità che a mio malgrado distorce di molto la realtà……

Non ho paura della morte, se mi verrà a trovare prima o dopo, la tratterò da amica e accetterò il gioco

È solo una porta ai più stolti spaventosa…….

Ovvio, la sofferenza da fastidio un po’ a tutti però e così, in questo stato di materia

Il corpo emozionale ne risente ai cambiamenti, sia nel bene che nel male ciò che muta può scombussolare…

E comunque c’è qualcuno che con la morte ha vinto a scacchi la grande partita……

Gli ha fatto posare la falce mietitrice e in qualche raro caso

Gli ha offerto una tazza di the caldo e l’ha fatta sedere……

Qualcuno è andato oltre quel passaggio, permanendo in questo o in un altro paesaggio……

Chiaramente costui  percorreva la via verticale, la via dell’ascesi  materiale e spirituale

integrato l'equilibrio di tutti gli opposti, non esistono estremi come bene e male

e questa è cosa sicura, non ho paura…..

Sono ancora di primo pelo, ma non sono sprovveduto….

Non so giocare bene a scacchi ma di thè ne bevo molto….

Non ancora saggio ma nemmeno stolto….

Quindi che dire….   Si vedrà,  se con me poserà la falce e il mio the berrà….

In un caso o nell’altro  sono pronto, al passaggio divino  e anche al tormento

sono un guerriero  e sono fatto di luce, tutto ciò che verrà verrà …..

Il mio cuore sulla bilancia eterna non più di una piuma peserà …..

E comunque tutto passa e tutto torna, magari dovrò solo cambiare forma

come crisalide che muta in farfalla cambierò residenza  su un’altra stella…..

il grande baratro, non è poi così grande, lo dico davvero…..

bisogna solo osservarlo in modo diverso

e il cielo da nuvolo diventerà terso.


morte-crescita.jpg

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: luposolitario  

Questo autore ha pubblicato 54 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.