Ti guardo che stai per morire
mi guardi per dirmi: 
"Io vorrei a te stringermi
e ti prego, di Amore tu, ancora curami"...
 
Ormai ti ha eroso all'interno 
un male che sovverte genomi e cellule 
e poi ti getta come uno straccio
nelle braccia di sorella morte.
 
A vomitar per tre mesi l'anima
con il tuo Dio che ti guardava,
tu, senza riuscire a pronunciar parola
e come compagno l'oppio clandestino,
che in artefatta vita faceva
viverti un sogno mai interrotto 
anche quand'eri ancora vivo,
per il dolor lenire.
 
E adesso che il tuo respiro 
quasi diventa flebile cigolio
di porta che non si apre mai...
e il tuo essere presente è poco meno 
di un leggero luccichio 
di occhi senza umidità,
per lacrime che oramai hanno lasciato
il loro posto naturale
 
Adesso,
la luna in questo dove non è da cantare.
Adesso,
i poeti potrebbero pur fare un passo indietro,
loro oggi, non hanno poi molto da dire.
 
Io, io sono qui in sospeso tra la tua anima
ed un battito mio, che vorrei che il tuo cuore spinga,
e aspetto le tue mani, lo sguardo tuo per l'ultimo commiato
sperando che Dio adesso, tra le sue braccia ti stringa.
E non mi spaventa la tua morte
ho tanto fiato in gola per piangerla forte, 
o soffrirla come afa d'estate che non fa dormire. 
 
Ma, mi uccide il ricordo di un sorriso, il tuo
speso a volte avidamente...
perché dicevi: "sorrido poco della e nella gioia,
perché il dolore degli altri
impone rispetto a tutta la gente..."
 
Io, oggi mi chiedo se davvero tu riconoscerai 
nell'ambizione di un seme che mette radici
il tuo futuro d'uomo: i figli tuoi.
 
O se morrai senza apparir neanche alla morte
con il tuo volto umano e i tuoi scomposti capelli
perché i tuoi sogni antichi, poi domani dicano ai tuoi figli:
era lui uno dei pochi ad esser dentro, tra i più belli.
 
E questo male enorme che ti ha eroso 
ora che ti ha sconfitto ha perso il suo livido ghigno:
hai vinto tu sulla vita per l'amor che desti
e per quello che, se non fossi spento ancora tu daresti.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: bruno leopardi  

Questo autore ha pubblicato 72 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Debora Casafina
+1 # Debora Casafina 16-06-2012 00:50
profondamente drammatica
alessandro t.
+2 # alessandro t. 16-06-2012 03:05
vissuta,drammat ica, dura,vera e con un finale sontuoso..per il resto faccio un passo indietro.
Paola Pittalis
+2 # Paola Pittalis 16-06-2012 06:06
molto coinvolta...qua nte volte ho pensato MALEDETTO TUMORE!!! Che ti hai portato via la persona a me più cara...mio figlio...
bruno leopardi
+2 # bruno leopardi 16-06-2012 09:40
Il tuo dolore è il mio.
Mi inchino a te e ti abbraccio.
Paola Pittalis
+2 # Paola Pittalis 16-06-2012 10:52
leggo e rileggo la tua poesia che mi è entrata dentro squarciandomi l'anima, hai dato voce ai miei pensieri e al mio dolore, lo fai esplodere ancora una volta...
bruno leopardi
+2 # bruno leopardi 16-06-2012 13:27
Gentile Paola, sono dispiaciuto.
Se credi, la cancello.
tu ed il tuo dolore venite prima mille volte prima dei versi che ho scritto.
Paola Pittalis
# Paola Pittalis 16-06-2012 14:16
Assolutamente no, ma scherzi? Nel dolore che hai espresso in questi versi stupendi, e credo che anche a chi non ha vissuto tutto questo trasmette la sofferenza che si vive...e poi ti ho anche dato il massimo dei voti...
un grande saluto...dal cuore
cristina biga
+1 # cristina biga 16-06-2012 08:28
Sono rimasta molto colpita dalla tua poesia, per la sua drammaticità, la sofferenza espressa e la verità che contiene, ho vissuto con mio padre questo momento avrei voluto respirare per lui, che i mio cuore battesse al posto del suo, ma era tanta la sofferenza che provava e lo lasciato andare, perchè è così che doveva essere.... il finale è molto toccante e lo condivido come tutto .... lodevole la capacità di mettere in versi un così sofferto momento e condividerlo grazie un abbraccio ...
Kenji
+1 # Kenji 16-06-2012 10:48
qua si parla dei dolori più forti che il 2000 occidentale possa portare, mi prostro con rammarico dinanzi a questa scena. tuttavia vi sono dei pezzi splendidi in questa poesia, dei pezzi grandiosi per umanità e spirito e se vorrai Bruno ti scriverò sotto quali. A presto
bruno leopardi
+1 # bruno leopardi 16-06-2012 13:26
come credi.
Saluti
zeta
+2 # zeta 16-06-2012 11:30
niente
Tiziana Rosella
# Tiziana Rosella 16-06-2012 20:09
Sono commossa da questa poesia e dai commenti. Purtroppo le amare sorprese arrivano come pugnalate al cuore, soprattutto quando sono persone a noi care. Struggente è il dolore che non si rimargina mai.
bruno leopardi
-2 # bruno leopardi 17-06-2012 08:06
Grazie per i commenti.
E' una cosa che ho scritto con l'anima.
Grazie davvero.
scoria
# scoria 17-06-2012 08:38
Poesie troppo dirette e volutamente personali per poterle commentare al di la della condivisibilità totale del contenuto, che mi ha rituffato nell'incubo del cancro di mia madre (per fortuna debellato) e del mio "travaglio" che mi ha segnato la pubertà (avevo 12 anni) e tutta la vita.
bruno leopardi
-1 # bruno leopardi 17-06-2012 10:11
come ho detto a Paola, sn dispiaciuto di aver riaperto ferite e toccato nel profondo.
Era solo un mio stato d'animo.
Anche a te come a Paola dico sn pronto a toglierla se credi.
Non capisco però il "volutamente" pesonale a cosa è riferito.
Grazie comunque.
E scusami se ho creato problemi interiori, non volevo assolutamente.
scoria
+1 # scoria 17-06-2012 15:24
B ;-) runo, ma scherzi? Che vuoi togliere?
"volutamente personali" significa che l'autore ha preso una decisione: quella di mettere sul piatto così esplicitamente un argomento, credo direttamente o indirettamente personale, così toccante
Paola Pittalis
# Paola Pittalis 17-06-2012 15:54
Questi versi mi rappresentano, e malgrado facciano male sono di una bellezza unica e anzi ringrazio Bruno che ha dato voce a un dolore così grande.
Francesco Losito
# Francesco Losito 17-06-2012 10:23
Ci sono tutti gli elementi per definirlo uno scritto eccelso

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.