Giunge al termine lo splendor dell'estate
tra feste di piazza e lunghe passeggiate,
con la sabbia rovente del mare
e bibite fresche da gustare.

Giunge al termine la melodia estiva
con il frinire delle cicale e dei grilli,
il sublime gorgheggio degli uccelli
e l'inconfondibile canto dei galli.

Giunge al termine l'ironia dell'estate
a parlar di sport e dieta con le gambe sdraiate,
tra rustici salati e birra ghiacciata,
tra sorbetti al limone e panna montata.

Giunge al termine finalmente
il tormentone estivo della radio invadente,
i capricci dei bambini con il vociar dei vicini
per non parlar dei ridicoli Karaoke stonati
e le gelosie dei fanciulli innamorati.

Giunge al termine la frenesia estiva
tra desideri notturni e riposi diurni
tra satira politica e gossip moderni,
scrivendo le rime di poesie cantate
aspettando l'arrivo della prossima estate.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Vito Marco Giuseppe  

Questo autore ha pubblicato 34 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
I suoi rami si estendono
fino a raggiungermi,
fino a toccarmi.
Essi, poveretti, così tremolanti e spogli...
Fa freddo.
Mi copro.
C'è il vento.
E la mia pelle si squarcia.
Voglio uscire...
ma non esco.
Resto....
ma la casa mi sta stretta,
e mi incupisce.
Il ricordo di quel calore,
di quel lontano tepore,
solo questo mi rincuora
mentre mi spezzo
in questa stolta malinconia.
Tuttavia, ho ancora un po' di fiato e dirò:
"Ma che razza di stagione!"
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Maddalena Clori  

Questo autore ha pubblicato 67 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Vola...
vola imperterrita verso l'orizzonte,
regina alata, forte e maestosa,
su cime inaccessibili
vivi solitaria e silenziosa.
Spettacolo è il tuo volteggiar silente
mentre scruti indifferente
l'opera misera dell'uomo invadente.
Vola...
vola regina dei cieli
sotto il nome di aquila reale,
icona vivente della libertà divina,
predatore angelico dell'arte suprema...
Respiri nel vento
il profumo di infinite distese
mentre avvinghi la serpe velenosa
con morsa infallibile degli artigli rosa.
Vola...
vola la mia fantasia per raggiungerti,
affascinante e misteriosa
ti osservo volar con disinvoltura
mentre fuori la tempesta infuria.
Precipiti come un fulmine in luoghi segreti,
regina indiscutibile degli spazi immensi,
ti muovi con maestria e scatto deciso
per poi decollare verso il Paradiso.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Vito Marco Giuseppe  

Questo autore ha pubblicato 34 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Linea diritta la strada
Corre negli occhi socchiusi.
Rumori risuonano
Sotto le tife che ondeggiano
Sulla riva del fiume.
Nell'acqua s'increspa l'onda
Soffiata dalla tramontana pungente,
E uno strato di ghiaccio
Ingloba le foglie cadute.
Nulla toglie bellezza e languore
Al dormiente inverno imminente.
Solo una carezza senza calore
Fa' per un attimo riaccendere
Il rimpianto di verdi sorrisi.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 284 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
23032711_1634053279971790_7034833358268725526_n.jpg
Tornato è l'autunno
e come un'opera pittorica
ci dipinge i suoi colori
e le sue sfumature pacate.

Stamattina batte il maestrale
come un picchio alla finestra
ed una trottola di foglie
gira con costanza
mulinando nell'aria,
assecondando
il vento nella sua opera.

Adesso
le ombre s'allungano molto presto
per colpa delle nuvole
che sovente coprono il sole
riflettendosi sui muri
mentre il cielo
sembra una tessitura d'acque
avendo i meriti di donarsi a noi
che lo respiriamo
nel mutamento di luce
di una formula
di variegata fusione.
SalvaSalva
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Grace D*   Sostenitore del Club Poetico dal 25-07-2016

Questo autore ha pubblicato 215 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
S'adagiano, gli acini,
in grappoli d'oro;
all'essenza del mosto
s'offrono al Sole
di fine estate.
D'autunno si sciolgono
ad ambra
in piccoli sorsi,
raccolti da labbra
rosate,
e da gocce che colano
in mani a pianura.


1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ryan  

Questo autore ha pubblicato 20 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
22851782 1993734184238362 1927861138426090816 n

Osservo il loro volo e m' incanto a guardarli, mentre volano liberi.

Volano nel cielo, lontano ed io leggera e spensierata li guardo.

... Vorrei essere come un gabbiano, volare lontano verso una ritrovata serenità'.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Anna  

Questo autore ha pubblicato 36 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Della fertile natura morta
Arresto di linfa!
Ed involve il verde 
  giallo imponente al suo piegarsi.
   L'agonia è opera esile dal tono serale
che stacca grappoli freschi
   - acini biondi dal luccicore autunnale.
Nell’icona crudele che assicura la quiete
-si chiude l’estate
-e la resa cieca è fatale.
    Grave si posa una paura notturna
nelle stanze rossastre
   da gran focolare  che brucia d'impegno
  - e l'osmosi continua 
  fino all’ultimo stento.
  Muore ogni frutto- ogni fiore
sono terra su terra- adesso
- e nuovo sapore.

L'immagine può contenere: frutta e cibo
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Hera*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 04-05-2016

Questo autore ha pubblicato 385 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Ubiqua forma
si forgia nonostante
Torniamo nulla
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Claudio Spinosa  

Questo autore ha pubblicato 10 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Rami sterili ricoperti di ghiaccio
Sull'inverno crudo
Sono braccia protese.
Soffia la tormenta, e ricopre di fine manto
Il duro strato della terra.
Si addormenta....
Sotto bucaneve candidi al risveglio,
Tripudio di colori e fiori,
Verde germinano le piante
Quando ride la primavera,
Tra ronzii e lieti canti,
E del caldo tiepido vento dell'estate
Che rianima i cuori,
L'opulenza e il calore assolato
Desta i sensi.
Poi , per perdersi
Sui suadenti caldi toni
Di un autunno stemperato,
Di pastelli e uve asprigne.
Si ricopre con le foglie
Su un corpo nudo,
Che aspetta il ritorno
Di un bacio di nuova brina.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 284 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Ascolta il sibilare che genera il vento

i ricami di luce che luccicano al sole

il silenzio che bacia ogni colore

e quella mano invisibile

che fa specchiare la meraviglia negli occhi.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Fabio Piana  

Questo autore ha pubblicato 72 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Sfoglio foglie
tramontate,
nel letargo intirizzite.
Nude,
 nel traguardo dirompente
  del pigmento rosseggiante.
  E’ una vaga insensatezza,
   quasi una lentezza malaticcia
che le moltiplica per mille,
poi le getta.
Si prostrano …
non è un inchino
   sulla terra calva e già in declino;
 le sfoglio,
 foglie sfumate
come chi ha perso tutto,
   anche le verità tanto sognate.
 Le Sfoglio,
 foglie d’amaranto,
 e in giro i loro grigi e i loro neri
 senza sforzo, creano incanto,
fino alla solitudine e i suoi umori,
fino ad accasciarsi tra i tremori.
  Fino allo sbadiglio delle nuvole
a disciogliersi...
a disseccarsi!

Nessun testo alternativo automatico disponibile.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Hera*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 04-05-2016

Questo autore ha pubblicato 385 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

 

Il sussurro carezzevole che giunge dall’azzurra distesa

smuove i fluidi sanguigni che evaporano in echi d’aria pura

placando affanni ed ire

in quiete e in tempesta

rendendo sinuoso il tuo momentaneo esistere

e donandoti preziosi secondi d’immortalità.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Fabio Piana  

Questo autore ha pubblicato 72 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Mi sta a cuore
Il succo del mondo
      IL dialogo sentimentale con la terra
Il suo corpo d’efebo
Eccitante.
La sua linfa- i suoi volumi
Lo sfarzo delle linee
L’eclettismo delle forme.
  La sua sovrabbondanza  
I suoi tamburi-le sue cetre
I nulla cosmici.
Cos'altro mai vogliamo:
Oltre la vita ci ridà ancora la vita!
Bisogna solo abitarla madre terra
- perdersi
  Dentro la sua pelle
-  Le sue ossa- i suoi intestini. 
La sua orchestra d’etere
  Le sue infinite scale;
   Il suo cordone ombelicale.
  Tutto questo- davvero-
Mi sta follemente
-Fanaticamente a cuore!
 
L'immagine può contenere: 1 persona, pianta, spazio all'aperto e natura
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Hera*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 04-05-2016

Questo autore ha pubblicato 385 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Passa il vento sul mare
come un pennello
su la tela di un pittore.
Esalta ora il blu cobalto
e in alto, più in alto
ricci di schiuma danzano.
Vola l'attimo e il blu cobalto
è verde smeraldo.
Sull'onda alta la schiuma
rotola sul mare
e in basso si consuma.
Così tutto continua
diversamente in mare.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: francesco*   Sostenitore del Club Poetico dal 20-09-2017

Questo autore ha pubblicato 136 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.