Sopra le spighe
di orzo e grano
spunta rosso,
così morbido a vedere
che ti vien voglia 
di assaggiarlo.
In una terra
dove le regole
sono favori
a chi non le rispetta,
si mostra
in tutta la sua eccezione:
forte di dolcezza.
E ti ammalia
e ti stordisce
di colore,
con un profumo
difficile da riconoscere
nella sua potenza fragile,
profumo di casa e madre:
profumo di pazienza e vita.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Davide Bergamin  

Questo autore ha pubblicato 78 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Tramonto di maggio

Sul far della sera,

aria più tiepida,

carezzevole brezza,

giornate lunghe;

il cielo si eclissa,

si fa ramato,

la volta si tinge di arancione,

frammista al cielo terso

blu chiaro,

sull'orizzonte,

resti di nubi

di pioggia

frastagliate e livide,

scure,

pregne di piovana;

stazionano in cielo

e gremiscono lo scenario,

tramonto di maggio,

l’inverno è dietro,

quasi disperso,

remoto,

restano residui nell'aria;

scende la sera,

fa più freddo,

maggio.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 156 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
S'incantano le nubi
su questo cielo
e non se ne vogliono andare -
Nessuna intenzione di evaporare -
Pesa la coltre
sulla testa e sulle spalle
ed insistono nel loro danzare pesante e vago
che sembra l'atto d'uno spettacolo appena iniziato
ancora lungo e senza fine.
Ovunque si posano -
Sulla testa e sulle spalle
sugli ulivi e sulle colline -
Si lasciano ammirare
come granitiche statue di marmo
e si lasciano passare
nel loro scorrere a chiazze grigie
senza volersene andare.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: FlorYana  

Questo autore ha pubblicato 21 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Risultati immagini per farfalla in volo immagini

Vola piccola farfalla
libera nel cielo,
libera di respirare.
Apri le tue ali e sogna
il mondo adesso 
è solo tuo
visto da così in alto
anche se la tua vita è breve.
Vola piccola farfalla
che non sarai mai sola
ed hai l'aria come amica
ed i fiori.
Che Dio ti benedica.
Vola...
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: conca raffaello*   Sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2019

Questo autore ha pubblicato 613 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Che meraviglia,
la primavera.
Le giornate si allungano,
con il sole che ci scalda
fino alla sera.
Le violette colorano i prati,
mentre gli alberi fioriscono.
Gli uccellini cantano spensierati.
La rondine dopo un lungo viaggio,
è pronta a fare il suo nido.
M'immergo così  nella natura,
in tutta la sua profonda bellezza.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Passione infinita  

Questo autore ha pubblicato 129 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sento il vento

alitare su di me.

Guardo le foglie

danzare a suon di vento,

Guardo il resto della natura

danzare insieme a loro.

Vedo il sole

che tra le nubi scompare

e tra le nubi appare.

Sento il vento

chiudo gli occhi

e lascio che spazzi via

ogni mio cupo pensiero,

e mi pare di danzare

insieme a sto fogliame.

Guardo questo sole che scompare

e poi riappare

come la luce in me

che si spegne, poi si accende.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Berrone  

Questo autore ha pubblicato 12 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Il sole
mi scalda col suo calore
mi scalda col suo amore,
in ogni parte del mio corpo
mi sento infervorito
dai suoi fulgidi raggi.
Nei miei occhi chiusi
penetra il suo chiarore,
poi quando li dischiudo
vedo di fronte a me
il sole che mi guarda.
Mi guarda con la sua lucentezza.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Berrone  

Questo autore ha pubblicato 12 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
In pochi ormai a saper chi è... Cos'è.
L'aria di un mezzogiorno di marzo
si decora del suo canto
senza che lei si lasci vedere facilmente,
sbucando, guardinga e svelta, dai cespugli.
Canta, canta e canta,
ostinata a farlo con dolcezza,
ricordando l'allegria importante
delle cose che non si notan più:
così bella da nascondersi,
così viva da non meritarla.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Davide Bergamin  

Questo autore ha pubblicato 78 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Primavera...
Inizio di una nuova stagione
che porta allegria al cuore
con i suoi alberi in fiore
che rallegrano la vista e l'anima
ed essa gioisce di tanta generosità
della natura che rifiorisce con tanto splendore.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: ReginaD'Autunno  

Questo autore ha pubblicato 21 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Spirano folate

Raggelanti,

ondate fredde di corrente,

vento a marzo,

un vento impetuoso,

ribelle,

sovversivo,

carico di elettricità,

di pioggia,

di forza della natura,

un vento

pieno di risveglio,

di vita,

di odore di umido,

di erba novella,

senti la freschezza vitale

della primavera nell'aria,

vento che scompiglia i capelli,

picchia in faccia,

fa svolazzare il fogliame,

casino per terra,

vento

vento

che entra in ogni dove.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 156 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sorge la luce

In questo giorno

Di fine inverno,

vetri

colpiti

dall’aurore,

chiarore;

è presto,

assenza di suoni,

non si sente nulla,

mondo sopito,

o quasi,

cortile immoto,

spento,

silente,

mi immergo in questo silenzio

magico di pathos,

gustandomi la pace,

pace,

e null'altro.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 156 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Mare

Mare, mare

È bello rivederti,

dopo l’inverno

lungo,

ti osservo di sbieco,

lungo la costa frastagliata

da pietroni immani,

scogli,

colpiti dai marosi,

onde nervose di marzo,

si infrangono nella battigia,

rumore di risacca,

i gabbiani volano

a capofitto,

berciando e strepitando;

nuvole immense,

che portano temporali,

gente che passeggia

col cane,

sotto un sole debole,

mentre spira un vento

ruvido,

mare,

ricordi dell’infanzia,

quando bambini,

guardavamo le onde,

le cabine chiuse,

la barche in secca,

ricordi di mare,

infanzia.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 156 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
rondine1

 

Oh rondinella per altri lidi vai volando,

 dolce Paradiso il tuo ciel azzurro..

Di sassi e fango il tuo nido lasci l’inverno

per ritornare un giorno a primavera.

Oh rondinella è l’ora

d’aprir le ali e partir all’avventura.

Fra lontane terre ove

un’altra estate scalda le tue ali..

Oh rondinella t’aspetterò come ogni anno e

a Marzo tornerai a cercarmi..

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Adele Vincenti  

Questo autore ha pubblicato 50 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Sferzante e vigoria,

che giungi dal mare

lontano,

e colpisci i volti,

scompigli

e fai rotolare

le foglie secche,

e il bucato si contorce

nervosamente,

colpito poscia

da spifferi gelati,

c’è ancora in te,

i resti dell’inverno

non del tutto morto;

brezza che sai

di stagione pria

e novella,

primavera

che avanza.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 156 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Austria. The wolf's singing 
The deed is done in the carmine snow
No chamois scampering, 
as the moon gives off its glow
Egypt. The wolf's parched
The blazing sands sneer, 
by the spider's eyes besmirched, 
as the sun burns the unlit pioneer
A doleful meteor beholds its end
while trusting a peaceful spot
its creator once darkened
No colours to describe that drawing, 
while somewhere
the wolf's sleeping

TRADUZIONE

Austria. Canta il lupo
L'atto è consumato nella carminia neve
Nessun camoscio muove i suoi passi
mentre la luna offre il suo bagliore

Egitto. Riarso è il lupo
Sogghignano le ardenti sabbie
macchiate dagli occhi del ragno, 
mentre il sole brucia l'oscuro pioniere

Un'afflitta meteora contempla la fine 
confidando in un placido luogo
dal creator suo un tempo scurito

Nessun colore può narrare quel disegno, 
quando là fuori
il lupo dorme

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alessio  

Questo autore ha pubblicato 14 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.