Attrae
il calore d'asfalto
pare pietanza
inchiostro di seppia
profumo di mare
ondulare dalla greppia
nel calore disumano
asciutto interiore
già pomeriggio
nel pieno delle ore
La vista
imbambolata
fa sospirare
il fiuto rovente
smette di annaspare
quella ricerca di sollievo
mite nella frescura
resta sogno delle notti
miraggio d'avventura
S'abbassano le gambe
nel fondente appoggio
è soddisfatta la richiesta
del sol leone
limpido nel cielo
battente come maglio
a fondere il piombo
il mestiere di Luglio

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Valerio Foglia*   Sostenitore del Club Poetico dal 15-06-2014

Questo autore ha pubblicato 238 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.