Raccoglierò le onde dell'oceano
ricamato di strappi d'orgoglio.

Sconosciuta forma di vita,
attraversa il corpo nefasto
nel delirio della leggerezza
di parole sommerse
dalla forza dell'alba buia,
Illuminata da occhi
pieni di forza e di vita.

Si perde il frastuono
nel risveglio di un arco
che di sconosciute luci
accenna il suo canto...

Di forza e di strade
diviene uno sguardo
la vita nel crepitio del verso...

Ombra che trascina via
il disperso clamore
del sole di Maggio.
L'immagine può contenere: nuvola, cielo, albero, spazio all'aperto e natura
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Silvana Montarello*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2013

Questo autore ha pubblicato 701 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
In questo mondo criminale
dio è un sasso,
che lanciato fa male,
ma da solo non fa un passo.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: alaska  

Questo autore ha pubblicato 2 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Perdonami per non essere forte,

 se mi arrendo e cerco la morte,

so che non potrai capire,

mi vorresti vedere reagire,

la vita sembra un agonia

 perdonami se soffrirai per colpa mia.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 38 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Primavera, estate, autunno, inverno,

ma, ché fine hanno fatto le stagioni?
l’inverno ha ormai scacciato la primavera
e l’estate sembra quasi una chimera.

Nuvole,  pioggia,  freddo e vento

che maledico sempre ad ogni soffio,
si esce con il sole ma serve l’ombrello
si imbrattano i capelli di lacca e gel.

Ma tutto questo accade all’improvviso
e senza potercene mai rendere conto,
il guardaroba è pronto per il cambio
ma sole, luce e caldo sono un miraggio.

Si passa poi dal cappotto allo sbracciato
e chi l’ha fatto prima si è rovinato,
meglio aspettare ancora con pazienza,
l’accoglieremo poi con riverenza.

Il brutto tempo è all’ordine del giorno
ma dovrà cedere il passo a quello bello,
sognando l’estate dobbiamo ancora soffrire,
viva l’estate e, l’inverno deve morire!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 48 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Vorrei che il sole ti accarezzasse la pelle,
mettendo in risalto quelle linee del viso
che colorano il giorno.
Vorrei che la vista di un tramonto
ti baciasse con le luci della sera.
E poi vorrei che tu camminassi
tra le strade del mondo con in tasca
una felicità nascosta che si apre
alla vista di un incanto
che toglie il respiro.

Vorrei che ti accorgessi di quanto
le bellezza di quei paesaggi 
possa riempire di gioia immensa.
E ancora senza esitare vorrei
che un giorno
quelle stelle nel cielo
che stanno a guardare

illuminassero la tua vita
e nella felicità
tuffarsi a capofitto.
Vorrei il meglio che c'è
tra le pieghe del cuore.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Tiziana Rosella  

Questo autore ha pubblicato 459 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Inferno, Purgatorio e Paradiso,
primavera, estate, autunno e inverno,
materia, amore, anima e spirito,
aria, cielo, gas e liquidi.

Tutte cose che ci ha donato Dio,
cose perfette, funzionanti e resistenti,
cose che durano per sempre, cose eterne,
senza rotture e senza incrinature.

E tutto questo è base della vita,
tutto ciò che serve all’esistenza,
tutto questo è quello che ci muove,
senza spinta, senza alcun motore.

Il tempo è però un grande tiranno,
a volte mostra anche unghia e denti,
può cambiare, uccidere o migliorare,
ma può agire solo sulla materia.

Case, tunnel, ponti e cattedrali,
città, paesi, case e monumenti,
musei archi, colonne e ville,
tutte grandi opere di illustre firme.

Progetti e calcoli di grande invidia
ed ogni Stato ne vanta più di una,
tutto perfetto e grande maestria,
tutti fanno a gara quale è bella.

Ferro, cemento, legno, marmo e tela,
tutto resistente e di grande qualità,
ogni progetto calcola le dimensioni,
partendo da durata e sollecitazioni.

Qualcosa però crolla prima del previsto,
senza preavviso e senza pietà alcuna,
le cause quasi sempre ci stupiscono
perché al progetto non ci sono errori.

Unici imputati, a mio modesto avviso,
sono i carichi ripetuti senza tregua,
diventano il doppio dei previsti
e la durata è sempre dimezzata.

Fenomeno tecnico che tutti conosciamo,
fenomeno strano, anomalo ed imprevedibile,
si dice che la rottura avviene per fatica,
monitoraggio e cura, son le sue medicine!


 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 48 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Nella notte s'alza il vento e respira,
sotto colpi di cuore l'anima si rapprende
e leggera battaglia ricomincia.
Notte senza luna, 
così buia e tempestosa,
copri tranquilla ogni rosa
che dorme tra le foglie.
Potente è il sentire 
e attinge e anela il dormire,
solitario il letto giace
e non porta odore di pace.
Quale voce potrà dire la sua,
e non gioire, perché il tempo del sereno venire
non è ancora giunto
e forse non verrà.
Ma i fiori della speranza più azzurra
non sono ancora sbocciati con il sole.
Nel giorno che nasce 
sotto il roseo mattino
ci saranno e ancora sorrideranno,
tra le labbra carnose.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 408 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



7E6C1B71 F9B2 4E64 9631 2F86B31748E6 2054 00000702FC24357F tmp 450x330

Sei partito per un lungo viaggio

biglietto sola andata.

Pochi spiccioli in tasca

muso duro

tanta fantasia,

meta

un'utopia.

Guardi indietro

non era importante

eppure il pensiero

torna da lei.

Nostalgia assale

non puoi tornare

prosegui viaggio

verso un miraggio

lo scoprirai

se giungerai a destinazione.

Viaggio infinito

meta lontana

non demordere

qualcosa troverai,

ma...

Potresti

non giungere mai

all'isola della felicità

se prima

pace non farai

con te stesso.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitore del Club Poetico dal 16-11-2017

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Privata del dolore mai sarebbe stata vita,

e quell’incertezza costante che ci pare tanto cruda

in realtà

è il dono in più di una fortuna che non riconosciamo.

Si adora il diavolo, è normale,

pregando un dio per tutte quelle cose che non avremo,

o fingendo compassione tra le mura comode

ed i pasti assicurati dal nostro essere civili:

scambi per cose ovvie che chiamiamo sacrifici.

Seppur non conoscendo la crudeltà di un cielo,

che ruba il posto a tetti bombardati,

né la consistenza di una strada di sassi e schegge

quando a mancare son le scarpe,

crediamo di aver diritto ad una vita

fatta in un certo modo:

un certo modo di normalità e di leggerezze

che non potranno esistere, se si vuol chiamarla vita.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Davide Bergamin  

Questo autore ha pubblicato 78 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.


Un uomo saggio

sfornò idee per carenti di fantasia

rendendoli schiavi del suo pensiero.

Un uomo scaltro

sottraendole

per postar bottino

seminò tracce

con coraggiosa incoscienza.

Il saggio disse:

“Nell'ammissione di colpa

trova rifugio la coscienza”.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitore del Club Poetico dal 16-11-2017

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



girl 2961959 960 720

Scorrono giorni nell'ombra dei timori

intrappolati nella rete del silenzio.

Tesi come un arco sono i sensi

persi nell'oblio

inseguono pensieri intensi

non hanno licenze per sbagliare

cercano nuove strategie per imparare.

Confusa da un tempo vorace

che tutto ingoia come un rapace

l'anima urla nel disappunto

tace il viso nell'evidente cipiglio

il tempo beffardo ride

nell'evidente scompiglio.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitore del Club Poetico dal 16-11-2017

Questo autore ha pubblicato 80 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Non fingere di essere quello che non sei

Non mettere altre vittime tra i tuoi trofei,

le maschere cadono prima o poi dal viso

ed esce la tua indole sotto il falso sorriso,

non è sul palco della vita che devi recitare

raccoglierai odio da chi ti ha saputo amare,

quel vittimismo che metti nel tuo ruolo

ti porterà unicamente a rimanere solo,

i veri rapporti d’amore ed affetti

vivono insieme ai pregi e difetti,

anche nei comportamenti più complessi

si può vincere rimanendo se stessi,

la rabbia ,l’invidia porta all’ossessione

si rimane imprigionati nella propria finzione,

screditare gli altri per le tue insoddisfazioni

ti porterà ad uccidere le belle emozioni,

e nel vuoto sterile che ti sei creato

anche l’ultimo fratello ti ha abbandonato,

chi viene amato nel bene e nel male

è chi a testa alta rimane sempre uguale ,

non è fingendo che si ottengono successi

ma semplicemente rimanendo se stessi.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 38 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

 Vivremo e ci perderemo emozioni importanti

Questo è il destino degli amanti,

e sotto ad una pioggia di perché

soffriremo nel non poter stare

 sempre insieme io e te ,

privi di pudore e senza diritti

anneghiamo nelle lacrime e dobbiamo stare zitti,

saremo l’amore limitato

l’errore ed il peccato,

semineremo rabbia e dolore

sanguinerà il nostro cuore,

a sostenere le nostre follie

saranno sempre e solo bugie,

nel  difenderci avremo sempre poco fiato

per urlare a tutti un amore sbagliato,

ci faremo inutili promesse

le cose resteranno sempre le stesse,

avremo sempre voglia di scappare

ma troppo vigliacchi per poterlo fare,

il nostro futuro sarà solo un miraggio

 per fare delle scelte ci vuole coraggio,

e sotto gli occhi di tutti quanti

saremo sempre due squallidi amanti.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 38 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Tagliata fuori
esclusa...

Messa da parte
come una scarpa vecchia,
non servo più,
non sono più nessuno.

Non cerchi più i miei consigli,
non cerchi più il mio sguardo,
ne il mio sorriso,
sono sola...

Sola con me stessa,
sola nel mio dolore,
a farmi compagnia
le lacrime.

Anche il sole
è arrabbiato
anche lui...

E resto da sola
Senza parole...

Senza stimoli...

Senza forza per vivere.
L'immagine può contenere: una o più persone, persone in piedi, nuvola, cielo, spazio all'aperto e natura
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Silvana Montarello*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2013

Questo autore ha pubblicato 701 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Non importa

Non m’importa di altri,

non mi importa neanche della gente,

dei giudizi,

delle stupide sentenze;

per la verità,

non mi piace questa società,

neanche un po’;

non mi piace questa mentalità

imperante,

l’imbecillità costante,

tutta italiana,

fatta di ipocrisie,

di abitudine al peggio,

di rassegnazione

per tutto

di sopportazione

dell’idiozia,

dell’ingiustizia,

della meschinità;

non mi piace,

chi si stordisce,

di pubblicità,

e si ubriaca di falsi miti,

per dimenticare il peggio;

non mi piace niente di questo paese,

né delle sue regole;

vivo fregandomene,

e cercando libertà,

per me,

le mie idee,

le mie esigenze,

la mia voglia di

volare libero come artista;

libertà.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: stefano medel  

Questo autore ha pubblicato 156 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.