Ombre interrotte di fogliame,
canti tremuli d’uccelli,
pozze d’acqua fresca,
prati verdi con papaveri.
 
Una giornata tra gli alberi,
sensazioni semplici,
profumi di fiori,
attimi di vaneggiamento.
 
E’ un ritiro tranquillo
e non odo neppure
gli echi dei miei gesti.
 
E la memoria dorme
come in una processione infinita.
 
Socchiudo gli occhi
e la vita scorre
come la vela bianca
che intravedo in lontananza.
 
Nei calici della mia meditazione
s’incunea il sorriso di un bimbo.
 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Vincenzo Melino  

Questo autore ha pubblicato 207 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.