Un piccolo paese di poche anime tutti si vogliono bene, 
si aiutano nel momento del bisogno come fratelli. 
Al centro del paese un piccolo forno gestito da marito 
e moglie inizialmente senza insegna solo una porta. 

Dopo un pò di anni è comparsa una scritta illuminata 
( Il cuore del pane )
Mai da nessuna parte ho mangiato 
un pane cosi buono. 

Tutte le mattine si faceva a gara 
per chi andava a prendere il pane. 
Non poteva mai mancare un pezzo di cioccolata 
per tutti quelli che entravano. 

Tutti i bambini del paese siamo cresciuti con loro 
per noi erano i nostri nonni acquisiti.
Dopo molti anni la porta 
dell’antico forno è rimasta chiusa. 

Tutto il paese ad attendere 
che la porta si aprisse... ma invano. 
L’attesa... sembrava fosse eterna 
in cinque minuti arrivarono i soccorsi. 

Ma purtroppo era troppo tardi i nonni dell’antico forno 
furono portati via insieme nella stessa notte dal monossido di carbonio. 
In paese fu lutto per una settimana
non fu più riaperto il forno dei nonni. 

Da quel giorno il pane 
lo portarono da fuori paese. 
Ma non era buono 
come quello dei nonni.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Silvana Montarello*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 30-04-2013

Questo autore ha pubblicato 716 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Sara Cristofori
+1 # Sara Cristofori 25-01-2015 20:00
decisamente una tragedia in tutti i sensi... :sad:
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 30-01-2015 20:53
Grazie Sara, effettivamente è cosi.
paolo di cristofaro
+1 # paolo di cristofaro 25-01-2015 21:26
Delicatissima e tragica, anche io ricordo il pane fatto nel forno di una casa, che sapore!!! sapore di tempi andati!
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 30-01-2015 20:55
Grazie Paolo, anche io quando ero piccola con la mia mamma facevamo il pane in casa, tutte le settimane, un sapore mai più provato.
nabrunindu
+1 # nabrunindu 25-01-2015 22:24
da noi c'era SA COGHIDORA, ( la cuocitrice, la fornaia)una donna vestita di nero che metteva al forno il pane delle clienti, le melanzane a fine cottura, l'olio sopra il pane appena sfornato, le patate al forno, si chiamava ZIA MARIA ELENA, non c'è più ne lei ne il forno, adesso il pane si compra al supermercato, con quali sapori? quelli persi nel tempo. brava silvana, grazie. :sad:
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 30-01-2015 20:57
Grazie Nanni, sapori ormai temo persi per sempre, p.s. io ogni tanto faccio il pane nel forno elettrico, non è il massimo...ma mi ricorda molto il pane di una volta.
Caterina Morabito*
+1 # Caterina Morabito* 26-01-2015 22:02
Sapori antichi e ricercati....so lo dispiaciuta per la tragicità di questi due nonnini , grazie Silvana
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 30-01-2015 20:58
Grazie a te per l'attenzione, ricordi di quando ero bambina, che ogni tanto ritornano in testa.
Simone
+1 # Simone 27-01-2015 16:50
leggo molta bonta'in quello che hai scritto e nostalgia di quel tempo ,,,la semplicita'.... molto bella
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 30-01-2015 20:59
Grazie Simone, sei molto gentile grazie molto.
Eleonora
+1 # Eleonora 27-01-2015 17:25
Molto bella, .Per fortuna nella mia regione ancora mangi il pane cotto al forno, profumo e sapore che non dimentichi, come le tue parole Silvana.
Complimenti
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 30-01-2015 21:00
Gran bel complimento grazie di cuore, sei molto fortunata ad avere ancora certi sapori brava.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.