Gabbie a sbarre
parole cercate
smussate
per le occasioni addolcite

incoerenti
contenuti frivoli
inspiegabili
non stanno insieme
nemmeno con la colla

sorelle dell'ego
invisibile
inaccettabile
vero e presente
mai assente

rilette per comodità di gusto
per un complimento giusto

libere anche troppo
normali mai abbastanza

strani poeti
s'aggirano per la stanza
un taccuino da sporcare
bella moda per amici e conoscenti
da far vedere
farsi osannare
accarezzare di moìne

al bando frasi contro corrente
negative
il brutto cancellato
solo bello
tutto ovattato

Strani poeti
giovani senza tempo
vecchi d'insegnamento
pieni di sapere
vuoti da riempire

strani e può bastare
chiamarli poeti è forzato
ma s'à da fare.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Valerio Foglia*   Sostenitore del Club Poetico dal 15-06-2014

Questo autore ha pubblicato 244 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.