L'inverno...
Un breve cenno -intirizzito
un triste slancio sbiadito
- vento che sbatte
 
- e resti  
   di qualche voglia d’arte.
   Un riposo austero che ci arruola al silenzio
 un addobbo di neve che piomba
- silente 
sui nostri ormoni lenti.
 E tu- vita d’uomo 
sei come seme a riposo
nella tua camera sola
  freddo cuore in disuso.
        Vedi- dire gelo a volte     
     è relativamente semplice;
questo tempo è vento brusco
    ed è certo che quel palpito non farà ritorno.
Ma io cerco lo stesso tra le coltrì
   nella profondità incolore 
dietro il mio fantastico pallore.
  Questo tempo è vento brusco;
    ma non chiamarlo destino   
è solo l’ attimo di una stagione
che ha la primavera nel suo embrione. 
  Dividiamoci allora qualche parola 
  prima di abbattersi nel dolore:
diciamoci pure
   che il caldo fuoco produrrà nuovo rossore!



Nessun testo alternativo automatico disponibile.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Hera  

Questo autore ha pubblicato 409 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.