depositphotos 17135871 stock photo blood stains

Piccole farse

a saziare pensieri

e noie nere

nella vastità della notte.

Ascolto tremiti e antiche paure

nel linguaggio muto  delle cose.

mentre ore srotolano impavide

scandendo un tempo senza tempo.

Nell’assordante silenzio

scrivo  di figli lontani

d’amori perduti

e colline deserte.

Stupri e violenze.

intolleranze esasperate

e irreligiose tragedie.

Scrivo senza comprendere

 il fulcro del male

che l’animo stravolge.

Pensieri,

 pensieri neri

come questa impietosa notte

che veste carbone e odora di zolfo.

Sillabe piangono mute

mentre nel foglio l’inchiostro

diviene sangue

d’annusato orrore.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: genoveffa frau*   Sostenitore del Club Poetico dal 16-11-2017

Questo autore ha pubblicato 91 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.