Ricordati di me ,del mio sorriso
quando le stelle testimoni lontane
illuminarono fuggevoli il mio viso.
Ricorda lo sguardo perso
e la mia mano
stretta in un pugno a trattenerti
un attimo in più
fin quando il treno ti avrà per sempre preso.
Ricorderò di te  per sempre
ciò che mai è stato.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marina Lolli  

Questo autore ha pubblicato 95 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Giò
+1 # Giò 08-05-2018 21:05
Nostalgia e rimpianto tra le parole e i pensieri dell'autrice.
Malinconicamente bella. Ciao...^.^
Marina Lolli
+1 # Marina Lolli 08-05-2018 22:38
Mille grazie per il tuo commento Giò, la vita è costruire anche da ciò che poteva essere e non è stato. :sad: :-)
Enrico Barigazzi
+1 # Enrico Barigazzi 09-05-2018 10:51
Bella poesia , scritta bene ed in maniera diretta, sul tempo che passa inesorabile sui rimpianti e rimorsi.....pia ciuta molto....
Michelina
+1 # Michelina 09-05-2018 14:16
Bella,molti treni hanno portato via storie di vita.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.