cattolica

Notti estese in armonia di fiati
sublime estasi a ritrovar se stessi
pensanti notti ove il tempo attende di
sdraiar il giorno su calda spiaggia
ed ogni vocio intona ad allegrar compagnie..

La musica da lontano s’insinua tediosa e
sbarazzina da far intenerir la
mente su sdraie e asciugamani in
volanti sogni ad adagiarli su un’ aereo di passaggio
sogni in leggiadria oltre le scogliere e
nuotando arrivare lontani.
Mare d’estate sereni giorni in
dimenticanza dell’inverno a rilassar la mente ed
ogni anno tornar sovente in riva al mare,
anno per anno rinnovar sogni...
come granelli di sabbia a scivolar nell’acqua,
aquiloni a sventolar senza direzioni o appesi nel cielo senza meta..
oh sogni vi coloro con pastelli e
toni accesi per non farvi restar bianchi e neri e
non so dipinger le vostre forme svanite frettolosi.
Notti silenti e assopite, effimeri fantasmi da inseguire su
questo letto di un Hotel sul mare.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Adele Vincenti  

Questo autore ha pubblicato 56 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.