Magica la stagione
dai frutti acerbi
colma il vuoto
appare fittizia...sempre.

- profonda e riflessiva-

La parola non è che fango
misto alle subdole scorie
un becco lungo e affilato
qual dell'averla s'infigge
nella lingua arrotata.

- magica e riflessiva-

La stagione è morta
soffre la mente
ch'è rivale del nulla
la mela marcia si disfa
tra gli spazi dei denti.

Si finge timida e casta
la stagione non ha sipario
ché gli attori sono indecenti.

-magica e riflessiva-

Leccornie di sbavature
saliva sgocciolante
bocche slargate aperte.

Non c'è fama dove c'è fame.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Libero  

Questo autore ha pubblicato 44 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Michelina
+1 # Michelina 30-07-2019 14:16
Molto interessante, complimenti.
Libero
+1 # Libero 31-07-2019 08:57
Sei lungimirante nel carpire il senso del testo.
Molte grazie. :lol:

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.