Strane ombre
mi vengono incontro
d’ogni parte.
Vacuità di fenomeni
senza senso.
 
Nella notte inquieta
stempero le idee affastellate
trascinando negli occhi
alberi e colline,
suoni e pensieri,
riflessi in torrenti d’acqua chiara.
 
 

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Vincenzo Melino  

Questo autore ha pubblicato 207 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Brigida Liparoti
# Brigida Liparoti 20-02-2013 18:26
Ciò che non ha senso ha bisogno di essere "comparato" con realtà tangibili... la realtà non sempre si riesce a capire e proprio in quei momenti abbiamo bisogno di immagini familiari, per sentirci ancora parte di qualcosa che ha un senso...
Molto bella e profonda questa poesia. Grazie Vincenzo!

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.