Ho costruito dei muri

intorno al mio debole cuore.

Ho abbassato gli occhi

e ancorato saldamente i piedi a terra.

Ho visto la confusione tra sogno e realtà

e udito spari e dolore

nascosti dietro al fumo.

Ho sbriciolato le emozioni

serrando nel cassetto le angosce

per non impallidire.

Ho allontanando le buone parole

con forti pugni sulla carne

aspettando che sia qualcun altro

a raccogliere i frammenti

di questa buia vita

dove l'uomo ha smarrito la via.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: CALOGERO PETTINEO  

Questo autore ha pubblicato 329 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

StrayCat
+1 # StrayCat 30-09-2017 10:05
Una prosa introsspettiva
davvero di peso.
Riesci a trasmettere
la confusione che
il protagonista prova
e la dualità delle emozioni
che lui stesso prova
e che sono legate
alla confusione stessa.
Davvero apprezzata.
A presto.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.