Col fuoco in gola a forma di whiskey

distillo lettere sonanti che unite divengono rivoluzione.

Propongo l’impiego a cinque fottute dita

da cui m’aspetto inchiostro.

Si consumerà altra brace

per aiutare i verbi a revisionare la storia.

Terremo come punti fermi solo:

Churchill, un sosia di Lenin, Galtieri, Legasov

ed uno a caso con la maglietta di Che Guevara.

Appenderemo sulle querce maggiorenni

solo coloro che hanno fatto un tentativo,

a monito perché non si ripeta più!

Sui banchi di scuola avanzati

un breve riassunto titolato:

cosa vi siete persi!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Henry Lee  

Questo autore ha pubblicato 72 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Aurelio Zucchi
# Aurelio Zucchi 24-06-2019 13:30
Lavvento della globalizzazione ha appiattito le economie, le finanze e le relazioni sociali dei popoli. Purtroppo ha uniformato i modi di sentire e reagire delle genti. Le nuove generazioni sembrano stare in stand-by... Mancano i grandi uomini capaci di rappresentare le insoddisfazioni e le frustrazioni sociali. Speriamo in un ritorno alla sana rivoluzione civica e alla cultura. E alla politica con la p maiuscola. Ciao!
Simone
# Simone 24-06-2019 17:58
Non ci vedo molto questo disincanto per come un po' leggendo ti conosco credo invece che nel tuo scrivere ci sia uno spazio forse intermittente che auspica a visioni meno "aliene "...credi nell'essere umano più che alle sue rivoluzioni ...molto eloquente ...un abbraccio Hl
neveamarzo
# neveamarzo 24-06-2019 20:30
Cosa vi siete persi !
Geniale, intuizione ... magari incendiasse la curiosità delle giovani menti, quanto meno a conoscere e scoprire che quello di cui
oggi si vive ha ragione nel passato.
Hera
# Hera 24-06-2019 22:32
Intelligente, raffinata, colta ed estremamente poetica.
Ma cosa vi siete persi... un grande verso , unA GRANDE VERITA'.
COMPLIMENTI.
Passione infinita
# Passione infinita 24-06-2019 23:05
intensa e raffinata.
un saluto
Henry Lee
# Henry Lee 25-06-2019 08:36
Grazie per avermi letto, per aver condiviso ciò che l'occhio molto spesso non vede. Vi abbraccio. HL.
Alessio
# Alessio 25-06-2019 09:35
Molto evocativa, poi con quel verso finale... Un saluto

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.