Accetto tutto ciò che mi manderai

Nel giardino dei miei sbagli

Sono pronto per nuove sofferenze,

mi inginocchio davanti alla vita

promettendoti di amarla sempre,

amerò anche me stesso

specchiandomi  con più orgoglio,

sopporterò il sapore del sangue

scavalcherò quel muro dei miei limiti,

perdonerò anche se avrò ragione

accetterò anche tanta finzione ,

sarò amico del dolore

cammineremo insieme,

tenderò la mia mano

 a chi mi ha pugnalato alle spalle,

 come tu vorrai sarò speciale

terrò nel mio cuore anche chi ha fatto male

ma ti prego mio signore tu…

non abbandonarmi mai,

il rancore sarà meno forte del mio amore,

strapperò tutte le spine dal cuore,

pregherò fino all’ultimo respiro,

non mi arrenderò mai neanche

quando la morte mi aggredisce,

aiuterò più che posso anche quando non ho nulla,

soffrirò da solo tra le mura della  mia stanza

 e mi vestirò da clown regalando un sorriso a chi ne ha bisogno,

sarò degno di te e del grande amore che hai per tutti noi

ti chiedo solo di tenermi sempre la mano,di stare sempre dentro di me,

perché la fede che ho dentro è l’unica mia forza vera,

quella che non mi fa arrendere e mi tiene in vita.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 46 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.