Di Pietro avevi le chiavi

per aprirci il paradiso

quello degli onesti cittadini.

Ma nessuno che sia vivo

crede mai nel vero cielo.

Tu nascesti senza un vessillo.

Solo spiga tra le messi,

ma divenisti pane duro

per i denti dei perduti.

Rara forza fu la tua

nel scalare il monte Olimpo.

Nessun aiuto, nessun riparo,

vento e pioggia sempre in faccia.

Solo e sempre ,della mente, il tuo lavoro

ti condusse agli alti ranghi.

Animo di purezza estrema!

Chi ti ha compreso nel profondo

conoscendo il tuo valore

a milioni ne vorrebbe

di altri Te per tutto il mondo.

So che ti racconterà, la storia,

non certo quella dei potenti.

Quella giusta , quella vera

mai scritta dai cretini

che di un uomo immenso ricordano

solo: che sbagliava i congiuntivi.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ibla  

Questo autore ha pubblicato 52 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Anche se preziose le tue piume

ad una, ad una le vedrai cadere.

Verrà -stanne certo- l'infausto giorno

che il cielo guarderai da un freddo lido.

Incapace di altri voli, la tua forza

in te ripiegherai. L'anima -muta, sorda

e cieca- sulla riva di notturne onde poserai.

Io, che mai, ebbi ali da starti a fianco;

allora avrò vele a sfidare Maestrali.

Senza bussola sarò barca, remi e sarò timone.

Non per me avrò fatto il viaggio,

ma per mostrarti quelle cose

che raccolsi e conservai:

le tue piume, il tuo cielo, il tuo sorriso.

Forse saranno voli d'aliante

ma pur sempre volerai!
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Ibla  

Questo autore ha pubblicato 52 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Nei tuoi occhi felini si nasconde a stento

la tua voglia di libertà,

sorridi e a fatica trattieni la tua natura.

Sotto la pelle

la tua Anima inarrestabile guizza e scatta

fremendo nell’attesa

che tu la lasci andare verso luoghi a tutti ignoti.

Ti sento forte durante la mia attesa,

non ti vedo, ma so che ci sei;

sei tutt’intorno a Me.

Mi guardi

come farebbe un Predatore con la preda,

da immaginari anfratti di un’ipotetica foresta.

Ma Io no ti temo

e non ho paura dei tuoi artigli e delle tue zanne;

non mi farai del male,

ti avvicinerai,

mi annuserai,

farai qualche ruggito sommesso

e dopo esserti strofinata,

te ne andrai lasciandomi

in mezzo al Niente delle cose del Mondo,

inebetito ed estasiato

dal valore stesso dell’incontro.

Sei una Chimera,

e come tale puoi esistere in mille realtà,

compresa la mia, certo,

ma non in questa.

Sei un Sogno vivente,

che non muore quando nasce il giorno.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: StrayCat  

Questo autore ha pubblicato 16 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.



Un cristallo fragile e splendente

in un mondo duro e coriaceo

dove migliaia di specchi

rubano e deviano la tua luce verso altri lidi.

Sei un sogno morbido e delicato

in precario equilibrio sopra una scacchiera,

fai la parte del pedone,

ma potresti essere senza problemi

la regina del gioco,

ti manca solo la fiducia necessaria

per attraversare la scacchiera.

Un dolce fiore di campo

che è cresciuto tra i rottami

di un mondo freddo e senza sole,

però nonostante le avversità

che ti si pongono davanti

riesci a resistere e a dare un po’ di colore

a tutto ciò che ti circonda.

È meraviglioso vederti sorridere

e fissare i tuoi occhi fa nascere in me

uno splendido sorriso.

Vorrei poterti dare la gioia per sempre,

senza niente in cambio,

vorrei starti sempre vicino

senza darti alcun peso e senza deluderti mai,

viaggiando semplicemente verso il futuro.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: StrayCat  

Questo autore ha pubblicato 16 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Il bianco ed il nero sono due estremi

e dove si congiungono, lì esisti tu.

Chi ti ha donato quella figura esile,

ma allo stesso tempo tenace;

morbida ed indistruttibile;

languida e temprata?

La tua pelle ha il senso di un raggio di Luna

e le tue mani sono sogni che volano bassi verso questo Mondo

toccando solo i più meritevoli.

Dall’alto dei cieli più freddi,

come stelle di ghiaccio, eccoli: quelli sono i tuoi occhi

che chissà per quale assurdo pretesto

scaldano anche il cuore più duro.

I tuoi capelli corti sono un’onda

che di notte tocca la Terra;

tra di essi trova sollievo il mio Spirito

mentre ti stringo a me nell’immobilità di istanti

che nei miei ricordi sono eterni

come il tuo volto nella mia mente.

Sei un pezzo di cristallo splendente

in mezzo ai brutti rottami di una discarica.

Qualcosa di inconcepibile,

che spunta con grazia

dalle fredde e fitte trame della logica calcolatrice.

E di questo io mi beo e sorrido languido.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: StrayCat  

Questo autore ha pubblicato 16 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Stella tra gli angeli Assunta,
in anima e corpo,
frutto del tua opera.

Spettatrice sapiente del tuo cammino,
Senza una parola, materna ombra,
silente donna, ti segue e t’ammira.

Madre che in cuor serba
i tuoi mille pensieri,
vive nella tua libertà, respira la missione
che il Padre t’ha affidato.

La Parola Ella ascolta, riflette, medita,
di Te si nutre tra fede e amore,
ed elargisce in dono la tua essenza,
a quanti invocano aiuto.

Madre di un tesoro
che tutto per Se non tiene,
Donna di forti gesti,
Ella la prima salvata,
ti dona, quale farmaco efficace
contro i mali dello spirito.

Maria Donna forte nel servire,
Serva per amore,
Tu la sua forza, pur oggi,
che dall’alto ti guarda andare,
è la festa per te,
si prostra in preghiera,
queste le sue parole:
“Grandi cose ha fatto in me
l’Onnipotente”.

La scruti, gioco di sguardi,
intesa d’amore,
sicuro poi, per le strade
che portano al Padre, Tu vai.

L'immagine può contenere: 1 persona, spazio al chiuso

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Cosetta Taverniti  

Questo autore ha pubblicato 126 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Adoro i tuoi sorrisi saggi,

da dietro i tuoi occhiali da vista;

le tue frasi di circostanza sempre azzeccate,

mai fuori luogo.

Mi piace come prendi ogni cosa che la vita ti presenta,

non come qualcosa di dovuto, oppure di inaspettato;

ma semplicemente come un dono.

Sorridi in modo gentile e beffardo al mondo che ti circonda,

ma sempre senza rancore;

ed anche quando sei stanca,

resti sempre affamata di vita.

Il tuo aspetto è lo stesso, da sempre;

e la tua intima essenza è cangiante,

ma solo nelle sfumature:

perché piaci al tempo

ed esso ti carezza in modo delicatissimo.

Sei la cosa più vera che somigli ad una leggenda;

qualcosa di arcano e di fatato,

devi venire per forza dal mondo dei sogni,

altrimenti come spiegare tutto ciò?

Sei perfetta come sei:

sei la mia Fata-Strega.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: StrayCat  

Questo autore ha pubblicato 16 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Fratello mio, ti rivedo di nuovo
Qui, sul quel marciapiede
Ove mi salutasti ultima volta
Con gli occhi pieni di progetti vuoti
Di malizia e di pene,
Con l'anima volante, la voce rotta 
D'emozione che raggiavi
E imitavi il sole,
Donando l'ultimo abbraccio fraterno.
Ed ora ci sei come allora
E non so che delirio
Felice mi riempie il cuore;
Non sei cambiato molto, il tuo sorriso
Mi rassicura sempre,
Le tue parole in cerca del consenso,
Il tuo rifugio tra le mie azioni.
Ti sostieni ancora
E chiedi ancora la mano.
Non ricordi però cosa dicesti
Qui, seduti su questo marciapiede;
Lo so, ne è passato già di tempo.
Ti vedo felice ora,
Hai trovato la giusta celestiale strada,
La soddisfazione 
E mi ricordi il fantolino che eri 
Quando scherzi di nuovo.
Hai seguito il mio aiuto: segui il cuore,
Viaggia oltre i vetri capziosi,
Oltre la terra adusta.
Seduto, sembra di tornare lì
Quand'eravamo bambini,
La stessa aria, la musica del mare,
Oltre i palazzi, i cuori che s'allumano.


Così mi lasci di nuovo, salendo
La scaletta di luce 
D'una volta, e rifiuti la mia mano.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Salvatore Stefano  

Questo autore ha pubblicato 10 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
 
Perché no? L’eco del tuo nome

qualche secondo appena per la scelta

giusta, gennaio col suo rigido gelo

e quel sorriso che non conoscevo

ancora. Poi la tua voce perfetta

a scandire la giornata, il mattino

del nuovo anno e la notte

che richiama le ombre del passato.

Le foto a chiudere il cerchio

dello scambio di fiati, il primo stadio

del viaggio dentro di noi. Il quadrato

delle parole, di quelle interrotte

dal dolore e poi quelle di Aladino

cascate d’acqua benedetta.

L’incontro sul lago - il medio evo

è finito- la matematica nel cielo

dei versi, quel giorno ti ho accolta

candela spenta che diventa lume.

 
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: mybackpages*   Sostenitore del Club Poetico dal 29-08-2016

Questo autore ha pubblicato 246 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Io e Te,
involontariamente complementari

artisti che muovendosi creano giochi d’ombra,

sul sottile filo che divide la realtà dal sogno.


Siamo gli ipotetici estremi dello stesso lato;


increspature su uno specchio d’acqua,

telepati ciechi ed affamati di emozioni piacevoli.

Siamo fatti di languidi sospiri,

frasi arcaiche e profonde,

giochi di sguardi ed involontarie carezze.

Alimentati da desiderio e passione

creiamo turbini di stupore

quando proviamo a spiegare al resto del mondo

il nostro funzionamento,

con la nostra iper-logica,

che supera l’istinto predatorio in perfezione.

Ed i nostri motori emozionali ruggiscono

nello sforzo di muovere le sensazioni

sospese nell’abisso emozionale.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: StrayCat  

Questo autore ha pubblicato 16 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.