Ricordi, quanti ricordi!
Ricordi di infanzia, di gioventù,
ricordi veri, non falsi e montati!
Ricordi da pelle d’oca, ricordi di nostalgia.

Non vedevamo l’ora che arrivasse sera,
l’ora che ci rendesse liberi dai doveri,
dagli impegni di aiutare la famiglia,
l’ora di correre per incontrarci!

Incontrarci per conquistare i nostri amori,
le nostre ragazze che mai avevano corrisposto,
ragazze sane, giuste e sensate
piene di orgoglio ed onore per la loro famiglia.

Ne inventavamo di ogni tipo, di tutti i colori,
per avvicinarle, farci notare,
attirare il loro sguardo,
la loro attenzione!

Mettevamo cerotti per farci commiserare,
guardare, chiedere cosa fosse successo.
Con te questo ha funzionato,
con me invece no! Non ho però rimpianti!

Quante cose strane abbiamo fatto!
Perfino ginnastica per gonfiare i muscoli,
solo per divertirci, fare qualcosa di diverso
ma solo ragazzate, niente bravate!

Abbiamo anche provato a scrivere,
commentare e recitare commedie
per fare gli attori, per guadagnare
baci dalle amiche che invitavamo a partecipare.

Idee puerili, magre ed insensate ma,
giustificate sempre dalla voglia di fare,
dalla nostra tenera e giovane età,
dalla nostra voglia di successo, di trionfo!

Voglia di emergere dalla mediocrità,
dalla normalità, dalla monotonia,
dai pregiudizi, dalle critiche
ma anche dalla mentalità meridionale.

Ricordi belli che il tempo ha sbiaditi
ma che mai è riuscito a cancellare,
ricordi di un affetto smisurato
fra due cugini quasi fratelli.

Ricordi lontani che affiorano alla mente
come se fossero vicini, indimenticati!
Ricordi che il tempo e la lontananza
non hanno fatto altro che scolpirli nella mente.

Esigenze e circostanze hanno separati
i nostri corpi  ma non la nostra anima,
il nostro spirito, il nostro affetto,
la nostra voglia di tornare vicini.

Il tempo logora e distrugge tutto
ma non i nostri sentimenti, Il nostro affetto!
Più il tempo passa e più il nostro affetto cresce,
Ti voglio bene, carissimo e straordinario cugino!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 48 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Non è solo a novembre che ti ricordo,
mamma cara, gentile e nobil donna!
Ti ricordo sempre, in ogni istante
e vorrei che oggi fossi presente.

Sei dentro me
e sempre ci resterai,
sei la mia forza,
sei il mio coraggio.

Non posso più vederti,
né abbracciarti
ma ti sento sempre forte,
ad ogni passo, ad ogni mio respiro.

Eri sul letto quando fui chiamato,
lì supina e senza alcuna forza,
ma hai alzato il braccio e accarezzato,
dinanzi a te mi sono inginocchiato.

La mano ti tremava, non era sicura,
non era più tranquilla, forte e stretta,
gli occhi non lucean più come le stelle,
così come e quando ero un bambino.

La forza di resistere
io l’avevo ma a te
scese una lacrima
lungo le rughe.

Io piansi solo dopo qualche minuto,
quando la mano tua cadde a piombo,
dalla mia nuca fin sopra la mia spalla,
con un respiro forte mi hai lasciato!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 48 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Quando leggo tra le rughe

del tuo viso incanutito, reso

ancor più lene a un fascio di

luna falcata su questi abbaini,

mi piace pensare tu possa

assomigliare

alla madre che non ho avuto.

Tra stille e lieti mattini.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 336 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Mamma,
tu che sei parte di me,
sei bella come un fiore,
sei amore.
Hai cresciuto la tua piccola,
con sorrisi e abbracci.
Oggi ma non solo,
voglio dirti
quanto ti voglio bene
e ringraziarti.
Crescere non è facile,
ci sono momenti di alti e bassi
e tu standomi sempre accanto,
mi hai insegnato
che dopo aver sbucciato le ginocchia,
ci si può rialzare,
fino a diventare sempre più forte.
Mi hai insegnato ad  amare me stessa
e il prossimo.
Essere felici,
significa abbracciarti
e sapere che
ci sarai sempre per me!
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Passione infinita  

Questo autore ha pubblicato 129 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Persa nei labirinti della mente,
vagando in cerca dell'uscita:
in deformanti specchi e priva di senno,
mi perdevo senza un'identità e smarrita.
Quando il mio corpo, scialuppa alla deriva,
si concedeva alla cattiva sorte,
un famelico vuoto mi affamava dentro
e la miseria fungea da piatto forte.
Dietro fredde sbarre imprigionata,
echeggiava la mia mente malata,
ed io pur schiacciata da una croce,
urlavo senza mai soffocar la voce.
Scrivevo poesie su di un muro nero
e...sbocciava un fiore a ogni pensiero.
Soventemente perdendo il percorso,
confondevo ieri col mese scorso.
Quando poi la "ragione" ritornava,
liberatami di qualche peso morto,
approdavo naufraga su un'isola
o come la nave nel suo porto.
Così confusa fra gli "umani",
divenuta brandello di iene e caimani,
mi ritrovavo ad esser farfalla senz'ali:
"vera"...fra menzogneri esseri "normali."
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giovanna Balsamo  

Questo autore ha pubblicato 113 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Mamma sei protezione infinita,

sei il respiro,sei la vita!

leggi dentro ad un dolore

guardi con gli occhi dell'amore,

scusami se qualche volta ti ho fatta soffrire

Mamma....io per te sarei disposto a morire.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 38 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

IL paradiso apre le sue porte per accogliere l’angelo del blues,

voce che incanta il mondo,

chitarra che trasmette suono profondo,

Napoli perde la sua icona

Quella carta sporca che piange e si emoziona,

l’inno di tutte le generazioni

il mito che vivrà con le sue canzoni,

la morte ti ha strappato a noi all’improvviso

per rallegrare gli angeli del paradiso,

un mare di lacrime bagna la Napoli bella

uniti per la perdita della più grande stella,

Ciao Pino ……sei un tatuaggio nel cuore

Simbolo indelebile che per noi non muore .

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 38 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

 

Che colpa ne ha una bambina

 vittima di una mano assassina,

 adesso Noemi è costretta ad essere forte

 e combatte tra la vita e la morte,

 era lì per caso piccola è innocente

ma ad un mafioso questo non gliene importa niente,

 perché chi spara seminando dolore

 è un involucro di malignità senza cuore,

 tu mafioso all'inferno troverai il tuo podio

 noi figli del Paradiso Preghiamo e non avrai il nostro odio,

la fede fa miracoli e ci fa sperare

che la forza del bene a Noemi la potrà salvare.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 38 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Una tempesta di vento 
ti ha portato via.
Una voragine di cupa malinconia, 
l'oro dei tuoi capelli è sbiadito. 
Il viso lucente e lo sguardo temerario 
si è incupito. 
Si è spento il tuo sorriso 
dolce e rassicurante 
in un solo interminabile istante. 
La tua anima, da una musica straziante 
è stata rapita, 
danza disarmante 
che ti ha tolto la vita.
La tua voce riecheggia 
ancor nel cuore 
calda, lieve e piena d'amore. 
Che tu splenda ancora una volta 
nella luce della pace e dell'armonia, 
cara amabile Maria.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Arianna Mosconi  

Questo autore ha pubblicato 13 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Nel mio paesello

il sindaco

è anche

la maestra elementare,

e anche

se non ci sono bar

e non abbiamo

 il mare

capita, magari dopo un funerale,

che appena fuori dal transetto

il parroco si metta a fare il caffè.

E si trattenga con noi a fumare.

Tornando a casa al crepuscolo

con la bicicletta, tra il barbiere

che finisce sempre

le gomme da masticare

e il caccia e pesca

da poco appigionato

all’inizio

della strada rurale,

mi fermo a sentire

il profumo del frumento

inebriarmi

piano

simile forse, nella foto

che tengo sempre

nella tasca della giacca,

alla tua pelle color del grano.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: MastroPoeta  

Questo autore ha pubblicato 336 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Caro mio papà,
ora che la tua anima è volata in cielo
tu mi manchi.
Mi manca la tua dolcezza
quando ogni volta
mi davi una carezza,
mi manca la tua tenerezza,
mi manca il tuo sorriso
luminoso come il sole.
Tu per me sei stato
il mio unico bel fiore,
tu per me sei stato
maestro di vita.
Mi hai insegnato a stare con gli umani
mi hai insegnato a stare con la gioventù.
Tu,
ogni volta che ti rammento
sento dentro di me il deserto.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Alberto Berrone  

Questo autore ha pubblicato 12 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Come i signori…con i cuori lenti,

il tuo che batte veloce, troppo

-sembra- per restarci ancora accanto.

Al fare delle cinque della sera,

ti verrò a trovare: prendimi pure in giro.

Eccola qui la mano, la terrò stretta

alla tua, perché tu non abbia fretta

di trattenere per sempre il respiro.

Cento e mille sorrisi, dopo ogni bufera,

-niente a che vedere con questo groppo

in gola-un sole caldo e alto come un canto

di liberazione nell’attesa di nuovi venti.

 

Come i signori…al telefono la tua voce

non è più la stessa, i toni bassi

invece degli acuti, quei passi

incerti dell’età ai piedi della croce.

 

Nel silenzio poi l’ultimo fiato:

lui ora è con te, ancora innamorato.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: mybackpages  

Questo autore ha pubblicato 315 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Tulipani si dischiudono
sotto il sole di marzo,
nuda l'anima li accoglie,
vibrano, tentennando,
perpetuamente ritornano,
nella luce della primavera.
Ogni petalo accarezza il cuore,
affusolate le foglie come spade
li proteggono.
Stami neri sono il loro nucleo,
vermiglio e leggera polvere d'oro
li ricopre, dolce nettare d'api.
Durano solo il tempo di un bacio
dato per amore,
ma negli occhi rimarrà il loro colore.
Tulipani d'oltremare frastagliati,
petali nuovi, 
già ponete un rimpianto
sulle mani che vi colgono, vi cingono.
Cade un petalo, senza fare rumore,
e già tutto sarà detto, sarà scritto.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 408 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Lontane sono le tue immagini,
sono foto sbiadite d'amore,
anche se nel cuore è fulgido ricordo.
La tua mano tenera mi sorreggeva,
lungo il percorso difficile della vita,
hai posto la base nell'anima mia,
donandomi il tuo calore,
donandomi l'affetto più grande.
Ed io, ti somiglio come una viola timida
che sboccia, senza chiedermi se sentirò male.
Mi sono persa un po', tra i miei errori,
ma tu luce, mi sei stato vicino
e continui con amore
a seguire il mio muto cammino.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Marinella Brandinali  

Questo autore ha pubblicato 408 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Oggi,
come ieri,
in quella strada..
il nostro primo abbraccio.
Le parole non servivano,
perché  i nostri occhi
fin dal primo istante,
disegnavano l'amore.
Le tue mani mi rapivano,
in un vortice di dolcezza.
Adesso ti guardo
e vedo ancora
quei ragazzi
che si tengono per mano
e si emozionano sempre più.
Perché quando si trova
il vero amore,
se lo capisce
in un piccolo istante,
un attimo che diventa
il tuo mondo.
1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Passione infinita  

Questo autore ha pubblicato 129 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.
Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.