Ti lascio 
Firenze
alle voci confuse e
ai sacri campanili.

Ai Profumi e 
agli odori dei borghi .

Alle erose e 
selciate
grandi pietre 
in calce.

Agli angoli dei
"canti " vestiti di 
memoria e di brusio.

Addobbato e 
sfarzoso
l'Arno sotto il Ponte
che di "Vecchio" 
ha solo lo sguardo
                                                                                                                     di Dio!
 
                                                           19 Settembre 2015

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Caterina Morabito*   Socio sostenitore del Club Poetico dal 14-03-2014

Questo autore ha pubblicato 742 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Rocco Michele LETTINI
+1 # Rocco Michele LETTINI 20-09-2015 18:10
Onore alla città che ha dato i natali al sommo poeta: DANTE. Arrivederci Firenze... Grazie, hai donato un cuore aperto! Eccezionale decanto. La mia lode Caterina a *****.
nabrunindu
+1 # nabrunindu 20-09-2015 23:53
stupenda poesia, meravigliosa, dettata dal sentimento più puro del cuore. brava Caterina e auguri ancora. :-)
Silvana Montarello*
# Silvana Montarello* 03-10-2015 10:59
Meravigliosi versi, per un'occasione davvero molto molto bella, ciao.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.