Che colpa ne ha una bambina

 vittima di una mano assassina,

 adesso Noemi è costretta ad essere forte

 e combatte tra la vita e la morte,

 era lì per caso piccola è innocente

ma ad un mafioso questo non gliene importa niente,

 perché chi spara seminando dolore

 è un involucro di malignità senza cuore,

 tu mafioso all'inferno troverai il tuo podio

 noi figli del Paradiso Preghiamo e non avrai il nostro odio,

la fede fa miracoli e ci fa sperare

che la forza del bene a Noemi la potrà salvare.

 

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: GENNY CAIAZZO  

Questo autore ha pubblicato 46 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Giò For
# Giò For 06-05-2019 18:54
Bellissima e commuovente tanto da far piangere, grande poeta e carissimo amico Genny!
Comlimenti vivissimi e sinceri!
Ho cliccato "Mi piace" con gradimento di 5 stelle!
Hai toccato un tasto che non fa piangere soltanto i nostri occhi ma anche, e soprattutto, la nostra aninima ed il nostro spirito di essere umano!
Hai messo il dito in una delle tante ferite sanguinanti e piaghe sociali che affliggono e torturano senza pietà la nostra società, la nostra esistenza!
Sono tante, troppe le vittime innocenti che sono cadute e/o rimasti invalidi e sfregiati da questa inconcepibile, imperdonabile ed assurda guerra sociale!
Non soltanto la tua solidarietà, ma anche la mia, quella di tutta l'Italia e forse di tutto il mondo alla piccola Noemi, sperando che si salvi, che Dio posi una mano su di lei e la riporti alla sua vita, alla sua spensieratezza, alla sua gioia di correre, di giocare di sorridere così come lei, e tutti quelli della sua età, hanno il sacrosanto diritto di fare!
Buona serata a te e famiglia!
Un affettuosissimo abbraccio! :-)
GENNY CAIAZZO
# GENNY CAIAZZO 06-05-2019 18:59
Grazie di :-) cuore per le tue belle parole che ho molto apprezzato e gradito caro amico
Alberto Berrone
# Alberto Berrone 08-05-2019 00:32
non se itu a dire che questo assassino finirà all'inferno, perché è Il Signore a decidere. E comunque si deve perdonare.
GENNY CAIAZZO
# GENNY CAIAZZO 08-05-2019 00:40
io non perdono chi spara ad una bambina di nemmeno 4 anni e di sicuro non potranno perdonarlo i genitori di quella bambina. Napoli è piegata,umiliat a e sofferente per questa tragedia e non solo Napoli ma tutto il mondo lo è,io sono una persona molto devota a Dio e prego per tutti ma un assassino spregevole che ammazza la gente e pur di farlo colpisce una bambina piccola e poi gli passa sopra è un po difficile perdonarlo.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.