Non è solo a novembre che ti ricordo,
mamma cara, gentile e nobil donna!
Ti ricordo sempre, in ogni istante
e vorrei che oggi fossi presente.

Sei dentro me
e sempre ci resterai,
sei la mia forza,
sei il mio coraggio.

Non posso più vederti,
né abbracciarti
ma ti sento sempre forte,
ad ogni passo, ad ogni mio respiro.

Eri sul letto quando fui chiamato,
lì supina e senza alcuna forza,
ma hai alzato il braccio e accarezzato,
dinanzi a te mi sono inginocchiato.

La mano ti tremava, non era sicura,
non era più tranquilla, forte e stretta,
gli occhi non lucean più come le stelle,
così come e quando ero un bambino.

La forza di resistere
io l’avevo ma a te
scese una lacrima
lungo le rughe.

Io piansi solo dopo qualche minuto,
quando la mano tua cadde a piombo,
dalla mia nuca fin sopra la mia spalla,
con un respiro forte mi hai lasciato!

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Giò For  

Questo autore ha pubblicato 55 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Alberto Berrone
+2 # Alberto Berrone 12-05-2019 23:28
una bellissima poesia commovente che dedico anche a mia madre ormai andata in Cielo. C'è una strofa dove c'è un verso che mi rammenta un po' l'opera pucciniana, ed è il verso che recita così: " gli occhi non lucean più le stelle". Bel verso anche questo. E' vero, la mamma è una gentil e nobil donna. Bravissimo! ***** . Tanti cari saluti dal sottoscritto :-)
Giò For
+1 # Giò For 13-05-2019 21:30
Grazie infinite di vero cuore per aver letto, commentato ed apprezzato la mia poesia ma, sopratutto per averti emozionato tanto da averla dedicata anche a tua madre, carissimo Alberto!
Ti ringrazio anche per le bellissime e sincere parole e per il gradimento a 5 Stelle che mi hai dato!
ricambio affettuosamente i tuoi saluti e ti auguro una buona e serena serata!
Un affettuosissimo abbraccio! :-)
Ugo Mastrogiovanni*
+2 # Ugo Mastrogiovanni* 13-05-2019 00:20
Quando si scrive per la Mamma, anche gli scarabocchi sono poesia. Certamente non è il caso d Gio che fa poesia con l’agenda dell’eccellenza dei sentimenti, con l’emozione evocativa infinitamente dolce che fa di su Madre che ancora oggi sente costantemente al suo fianco.
Giò For
+1 # Giò For 13-05-2019 21:59
Le tue parole sono per me, sempre, una grande e forte emozione, carissimo Ugo!
Un tuo commento alle mie poesie è un grande regalo e ti confesso che lo aspetto impazientemente con tanta ansia perchè mi incanta, mi sostiene e mi dà il coraggio di andare avanti, continuare a srivere e migliorare sempre più per avvicinarmi alla tua classe, alla tua eleganza, ai tuoi pensieri, ai tuoi sentimenti nobili e sensati, alla tua cultura, alla tua esperienza!
La mamma è una sola, non può essere dimenticata, è sempre con noi, anche quando non c'è più il suo corpo!
Rimane con noi la sua anima, il suo spirito!
Sono tante le opere, i pensieri, gli argomenti scritti sulla mamma e non è il caso nemmeno di citarne qualcuno ma, questa che ho scritto, non è una poesia!
E' la vera storia del momento in cui fui chiamato per poter sentire il suo ultimo respiro!
Una poesia deve essere breve e deve dire tutto in poche parole ma, a questo, non si riesce mai!
Ci vorrebbe un libro per poterlo fare!
Grazie per aver letto, commentato ed apprezzato la mia poesia ma soprattutto grazie per le tue meravigliose e stupende parole!
Buona e serena serata!
Un affettuosissimo abbraccio! :-)
Loris Marcato
+2 # Loris Marcato 14-05-2019 10:47
Toccante e scritta benissimo.
Veramente bella, emozionante!
Un saluto
Giò For
+1 # Giò For 15-05-2019 20:58
Grazie infinite di vero cuore per aver letto, commentato ed apprezzato la mia poesia, poetessa e spero presto anche amica Loris!
Ho già inoltrata la mia richiesta di amicizia e spero che lei voglia e possa accettarla appena possibile.
Sono felicissimo di averla emozionata ma, le assicuro che le sue parole hanno emozianato tantissimo anche me.
Che la mia poesia sia toccante ed emozionante, lo riconosco anch'io ed ogni volta che la leggo, le lacrime me le bevo!
Forse è così perchè questa è la vera storia di quando ho perso mia madre!
Fui chiamato di notte da mia sorella e queste fuorno le parole al telefono: se vuoi vedere mamma viva per l'ultima volta, vieni subito!
Siamo saltati in macchina, io e mia moglie, ed abbiamo percorso 150 Km di strada in meno di un'ora!
Ora sto piangendo come allora perchè non posso neanche ricordare!
Il resto, lo riassime la mia poesia ma nessuno, me compreso, potrebbe mai descrive quello che ho veramente provato!
Quando non riuscivo a trattenere le lacrime scappavo a nascondermi ma, d'avanti a lei riuscivo a resistere per non ulteriormente amareggiarla!
Piansi a dirortto solo quando la sua mano, che accarezzava la mia nuca, cadde a piombo sulla mia spalla!
Buona serata e, scusami se ti ho annoiata e/o rattristita!
Grazie di tutto! :-)

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.