Appena compii per la prima volta 40 anni mi voltai verso un angolo qualsiasi della mia vita per verificare a che punto fosse la sublimazione dei miei pensieri. Tu eri intenta a guarire i girasoli dal torcicollo, ma non esitasti un attimo quando con voce sottile richiamai la tua attenzione per trasferirla solo momentaneamente nei vicoli stretti dove le nostre velleità si erano prese una breve pausa, “non rimarremo ostaggi degli inganni che ci aspettano a braccia aperte, riusciremo ad allargare le distanze tra i muri”.

Fu in quel momento che spiccasti il volo, attraendo su di te qualsiasi fiore abbandonato dall’aria; la terra tutt’attorno dovette accontentarsi dei colori avanzati ed il cielo dietro le quinte tramava strane congetture ai danni di un cielo martoriato da lividi; di quei muri non avemmo più traccia, sgretolati e costretti a concepire sabbia in un altro lido, in un’altra stanza di questo universo. I piedi non vollero più sottostare alla dittatura della gravità, bensì contribuire ad un volo che nessuno ha mai visto prima, mentre il sangue nascosto dalla carne percorse poca strada, quella che bastava alla pelle per apparire e renderti vita; i capelli disegnarono affascinanti ragnatele i cui intrecci furono d’aiuto ai pensieri per poter scalare il cielo e raggiungere la culla di ogni creato.

 

Ogni abitante alla visione di questa invisibilità dovette scambiare i mille appuntamenti presi e collocarli in uno ieri qualsiasi dimenticando la definizione di bellezza a cui è stato abituato per rivolgersi con volto fiero a questo nuovo oggi comparso così improvvisamente. Un sorriso modificò il tuo volto per far spazio ad una nuova èra, “Siamo sicuri di volere un futuro?”


illimitatezza.jpg

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Henry Lee  

Questo autore ha pubblicato 68 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Henry Lee
# Henry Lee 10-09-2019 13:11
(A Francesco ed Antonia). HL.
Tea
# Tea 10-09-2019 16:35
... molto bello, devo rileggerlo ... qualcosa mi rattrista
mybackpages
# mybackpages 10-09-2019 22:11
grazie di cuore Henry anche da parte di Antonia (lei non è più iscritta al Club e non può commentarti). " Siamo sicuri di volere un futuro?" Direi di sì, Henry, un futuro ce lo aspettiamo ancora, nonostante tutto. Magari non così invisibile come paventato nel tuo scritto e fiduciosi che i prossimi quaranta di anni, possano essere migliori. Noto che il racconto poetico è sempre più nelle tue corde, è l'espressione forse più congeniale al tuo sentire.

ciao

Francesco e Antonia

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.