Ed io ti narrai una favola antica,
che parlava di povera gente che amava.
Con loro sai, mia cara e dolce amica,
io vissi il fiore degli anni. Cantava
 
l’upupa il suo interminabile verso:
si diffondeva lungo la campagna,
ed il cielo si mostrava sempre terso
ovunque, anche dove solo ristagna
 
quel mio povero fiume ormai strozzato.
Amica mia, fu il tempo che più ho amato.

1 1 1 1 1 1 1 1 1 1
quanto hai gradito questo testo?
Profilo Autore: Paolo Coscione  

Questo autore ha pubblicato 61 articoli. Per maggiori informazioni cliccare sul nome.

Commenti  

Ambra PILTI
# Ambra PILTI 25-04-2013 10:28
E' splendida Paolo. Dolce e lieve come una carezza. Bella, bella!!!
P
# P 25-04-2013 11:03
grazie cara amica, ringrazio commosso.

Collegati o registrati per lasciare un commento.

Questo sito utilizza cookie, anche di terze parti, per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookie.
Per maggiori informazioni sui cookie e per gestire le preferenze sui cookie (di prima e/o terza parte) si invitano gli utenti a visitare anche la piattaforma www.youronlinechoices.com. Si ricorda però che la disabilitazione dei cookie di navigazione o quelli funzionali può causare il malfunzionamento del Sito e/o limitare il servizio.